Ciao, per interagire con noi registrati o accedi al forum. Se vuoi rimanere aggiornato

Cinema, Musica, TV, Arte...e tutto ciò che rientra nell'intrattenimento culturale (e non)
Avatar utente
Messaggio Da fabriz830
#347880 Si è vero, La La Land bellissimo. Non è musical alla Chicago per intenderci. Ci sono degli inserti musicali ma pochi. E comunque mi ha ricordato moltissimo, per il modo in cui è girato e per l'atmosfera surreale, un bellissimo piccolo film del 2003 che si chiava Ubriaco d'Amore di Paul Thomas Anderson
Avatar utente
Messaggio Da peppe2994
#347909 Arrival.
Caro Denis Villeneuve, di Nolan c'è ne uno e come lui non c'è nessuno.

Apprezzo l'idea in generale. Mancava da tempo una fantascienza rilassata. Suono spettacolare, da oscar, e poi c'è Amy Adams che va beh, non è la sua miglior interpretazione, ma è Amy Adams :D <3

Poi no, no,no. Trip mentale cool, ma lo si deve saper montare quindi è bocciato su tutta la linea.
------------------------------------------
Invece, Split, thriller interessante!

Non avevo mai visto un film su questo argomento. A prescindere comunque la piega Horror sul finale è stata la ciliegina sulla torta.

Budget nullo, resa elevata, come la Notte del Giudizio.

In attesa del sequel :lol:
Avatar utente
Messaggio Da fabriz830
#347932 Ma Split? Esattamente non capisco per quel motivo Shyamalan... SPOILER

... abbia dovuto inserire quei due minuti post-finali che si collegano ad Unbreakable. Non mi ha del tutto convinto il finale che vira al soprannaturale, ma ci può stare. Ma il post-finale con Bruce Willis è stato veramente un colpo basso. Peccato perchè il film funzionava, e anche molto bene, anche da solo.

bravo McAvoy ma Anya Taylor Joy è chiaramente la next big thing del cinema USA... pur non facendo niente di particolare buca letteralmente lo schermo con quegli occhioni enormi (già ammirata in The VVitch tra l'altro).
Avatar utente
Messaggio Da Moksha_90
#347939
peppe2994 ha scritto:Non avevo mai visto un film su questo argomento


Se ti interessa l'argomento a me erano piaciuti molto
- Sybil (2007) un film drammatico per la televisione americana (si trova solo in inglese)
- Una serie TV americana intitolata "United States of Tara" (2009-2011), nata da un'idea di Steven Spielberg e sviluppata dalla sceneggiatrice premio Oscar Diablo Cody. La serie, con protagonista Toni Collette (La madre di Cole ne Il Sesto Senso), racconta le vicende di Tara Craine, una casalinga e madre di famiglia affetta dal disturbo dissociativo dell'identità.
Entrambi si distaccano da Split per via del genere: il film è un drammatico, la serie è una commedia, a me era piaciuta abbastanza ma forse ora potrebbe apparire un attimo datata visto che la prima stagione è di 8 anni fa. Per questo motivo di solito parlo solo si Sybil :wink:

P.S. totale il video di Jimmy Kimmel lol!
Avatar utente
Messaggio Da Moksha_90
#348485 Di recente mi è capitato di rivedere degli spezzoni di Scrubs e mi è tornato in mente che nel 2014 Zach Braff scrisse, diresse e produsse "Wish i was here" un film comedy-drama che a me era piaciuto tantissimo. Ora, andandomi a rileggere la pagina wikipedia dedicata leggo "Fino a settembre 2015 nessuna casa di distribuzione italiana ha acquisito i diritti del film, ed il regista Zach Braff ha espresso il suo malcontento sul suo profilo twitter, esortando il pubblico a farsi sentire per portare il film nelle sale italiane; successivamente è stata aperta una petizione" cosa mi manda in coma dall'imbarazzo e dalla delusione :shock:

Immagine

Perciò ve lo consiglio, ecco il trailer

https://www.youtube.com/watch?v=aCponfeWNOI
Avatar utente
Messaggio Da lelerossi
#349016 Allora, so che quello che sto per dire potrebbe essere considerato da molti un'eresia, ma io trovo che il cinema italiano stia vivendo un momento abbastanza felice.
Negli ultimi due anni, infatti, sono usciti un bel po' di titoli interessanti che stanno tentando questa strada del distaccarsi il più possibile dallo stereotipo del film italiano, aprendosi di più al resto del mondo ma restando sempre profondamente all' "italianità" andando a formare quello che è a tutti gli effetti un periodo completamente nuovo per il cinema italiano che, almeno a me, sta dando un sacco di soddisfazioni.
Questo è uno dei film che rientrano in questo contesto di rinnovamento che a me ha fatto praticamente impazzire, infatti mi è dispiaciuto molto il fatto che abbia avuto abbastanza poco successo, chissà, magari tornerà in sala dopo i David di Donatello se andrà bene (ha 16 candidature), come è successo per "Lo chiamavano Jeeg Robot".
Nel caso torni in sala vi consiglio di andarlo a vedere lasciando a casa preconcetti vari sul cinema italiano che deve per forza fare sempre schifo, merita veramente tanto:

Avatar utente
Messaggio Da Shyamanuel
#349029 Visto quando uscì in sala. Veramente meritevole.
Ma in questo periodo ho il cuore occupato da "Mine", altro esempio di come il cinema nostrano abbia voglia di esplorare nuovi orizzonti. Mi colpì tantissimo in sala, lo vidi due volte, mentre in questi giorni sto consumando il bluray.
Avatar utente
Messaggio Da Stonem
#351512 Ieri ho visto RAW, film francese della nuova regista Julia Ducournau
Immagine

Film molto particolare e originale, le soundtrack sono meravigliose e perfette col film.
Forse non è un film per tutti ma se volete guardare qualcosa di nuovo lo consiglio ;)
Viene targato come film horror ma non penso si possa definire tale, è qualcosa di diverso
Avatar utente
Messaggio Da SimGy
#353310 Cars 3 buono, non tra i miei Pixar preferiti, ma sicuramente ha salvato il franchise, che comunque si chiuderà con questo visti gli incassi non proprio brillanti. Tanti riferimenti al primo film e scenari fotorealistici, ormai uno standard per lo studio. Onestamente però ho preferito il cortometraggio prima del film, Lou, non so bene perchè :lol:
Avatar utente
Messaggio Da Davidino84
#354167 Ragazzi, ma nessuno che lascia un commento sull'horror che sta facendo gli stessi numeri dell'Esorcista?
Parto io! Dunque dunque, diciamo che, anche se di tipologia ed anni diversi, il paragone col cugino del 90 è d'obbligo.. due film moolto diversi, un IT nettamente più malato ed alieno in quest'ultimo, anche se Tim Curry ci ha dato il La con una prima chiave di lettura magistralmente interpretata.
Meraviglioso il rapporto tra i membri del Club dei perdenti, un mix perfetto tra I Goonies e Stranger Things, alla "Mo pijamo la bici ed annamo a sconfiggere il mostro": chi è figlio degli anni 80 non può non versare qualche lacrima vedendo calzettoni di spugna a strozzati da righe colorate e pettinature cotonate alla Cindy Lauper.
Mancano tante cose del libro, com'è ovvio che sia: 1500 pagine sono impossibili da sciorinare, difatti le "apparizioni" di Pennywise sono, tranne con qualche piccola eccezione, praticamente tutte diverse tra i due film.
Infine, l'aspetto paura: non ci prendiamo in giro, il film del 90 visto oggi fa meno paura di Forum, ragione per cui hanno dovuto ingranare la quarta e mettere in piazza tutto il potenziale che il libro aveva da offrire. Anche in questo caso direi che se la sono cavata egregiamente: in più di un'occasione l'intera sala ha sussultato, era da tanto che non mi capitava di trattenere il respiro durante un film.
Note negative:
Non scendo nei particolari per evitare spoiler, diciamo solo che mi sono mancati alcuni temi chiave del primo film, ma sono perfettamente conscio col fatto che se avessero scelto di rifare le stesse cose, quest'ultima pellicola sarebbe diventata la trasposizione della prima.
In definitiva, per me promosso a pieni voti, aspetto il we per potermelo gustare nuovamente e vedere se emergono cose nuove!