Ciao, per interagire con noi registrati o accedi al forum. Se vuoi rimanere aggiornato

Cinema, Musica, TV, Arte...e tutto ciò che rientra nell'intrattenimento culturale (e non)
Avatar utente
Messaggio Da fabriz830
#131958 tra l'altro, potrà sembrare strano, ma Sfera è forse l'unico film che mi abbia spaventato di brutto... quando l'avevo visto, una decina di anni fa ne ero rimasto traumatizzato :shock:
Avatar utente
Messaggio Da colle_alberti
#132178 Immagine
Allora, qui la cosa è un pò difficile.... si potrebbe dire 'tanto rumore per nulla'
Era molto che non mi capitava di leggere un libro così insulso, deludente. Probabilmene non lo sarebbe, o lo sarebbe meno, se non avesse vinto il premio Strega che mi sembra davvero il frutto di un attento lavoro pubblicitario. L'inizio originale si perde in una trama che non convince per nulla, con troppi non detti, con dei personaggi la cui storia sta difficilmente in piedi. Ma al di là dei premi, che come sappiamo non vogliono dire nulla e questo libro ne è l'esempio, a Giordano manca molta ma molta strada. E' giovane e questo è un bene per lui (e per tutti..) così avrà il tempo d'imparare e migliorare. Libro assolutamente sopravvalutato.
Certo, non si può mai consigliare di non leggere un libro, ognuno si deve fare la sua opinione, ma personalmente avrei preferito spendere quei € 18.00 in qualche altra lettura valida.

trama:
Alice è una bambina obbligata dal padre a frequentare la scuola di sci. È una mattina di nebbia fitta, lei non ha voglia, il latte della colazione le pesa sullo stomaco. Persa nella nebbia, staccata dai compagni, se la fa addosso. Umiliata, cerca di scendere, ma finisce fuori pista spezzandosi una gamba. Resta sola, incapace di muoversi, al fondo di un canale innevato, a domandarsi se i lupi ci sono anche in inverno. Mattia è un bambino molto intelligente, ma ha una gemella, Michela, ritardata. La presenza di Michela umilia Mattia di fronte ai suoi coetanei e per questo, la prima volta che un compagno di classe li invita entrambi alla sua festa, Mattia abbandona Michela nel parco, con la promessa che tornerà presto da lei. Questi due episodi iniziali, con le loro conseguenze irreversibili, saranno il marchio impresso a fuoco nelle vite di Alice e Mattia, adolescenti, giovani e infine adulti. Le loro esistenze si incroceranno, e si scopriranno strettamente uniti, eppure invincibilmente divisi. Come quei numeri speciali, che i matematici chiamano "primi gemelli": due numeri primi vicini ma mai abbastanza per toccarsi davvero. Un romanzo d'esordio che alterna momenti di durezza e spietata tensione a scene rarefatte e di trattenuta emozione, di sconsolata tenerezza e di tenace speranza.
Messaggio Da Gymvideo
#132182 Immagine

Libro criptico, non è un tutorial su come coltivare la creatività, è più un aggregato di pensieri ed esperienze che hanno portato David Lynch a diventare ciò che è oggi.
Non è una autobiografia, ma un insieme di episodi, strettamente legati alla meditazione trascendentale, di cui David ha deciso bene di farsi portabandiera in america ;)

SOLO per chi è fan di Lynch o chi conosce il suo stile
Avatar utente
Messaggio Da colle_alberti
#133180 Immagine
Torno a Prenderti di S. King
ho seguito il consiglio di Fabriz830 e ho letto il mio primo King. niente 'mattone' da 600 pagine come primo libro ma questo racconto di sole 100 pagine veramente interessante. mi è piaciuto molto, scritto con maestria e da leggere d'un solo fiato, molto coinvolgente e alquanto terrificante. I personaggi sono descritti nel giro di poche righe in maniera impeccabile. continuerò a leggere i racconti di king fino a quando me la sentirò di affrontare i romanzi...
Torno a prenderti... correre fa bene. prima o poi smetterò di fumare e mi metterò a correre. e non proprio per stare in forma e basta.
Leggetelo, ne vale la pena.

trama:
Sconvolta dalla morte del suo neonato, Em scappa da tutto per rifugiarsi a Vermillion Key. Sola. Finchè un giorno non fa l'errore di sbirciare nel vialetto del vicino. Anche lui ama molto la sua privacy. Troppo.
Avatar utente
Messaggio Da fabriz830
#133309 vabbè, visto che ci siamo segnalo quest'altro libro di King:

Immagine
In una limpida giornata di fine estate, la famiglia Creed si trasferisce in un tranquillo sobborgo residenziale di una cittadina del Maine. Non lontano dalla loro casa, al centro di una radura, sorge Pet Sematary, il cimitero dei cuccioli, un luogo dove i ragazzi del circondario, secondo un'antica consuetudine, usano seppellire i propri animaletti. Ma ben presto la serena esistenza dei Creed viene sconvolta da una serie di episodi inquietanti e dall'improvviso ridestarsi di forze oscure e malefiche.

E' essenzialmente un romanzo sulla morte e sull'elaborazione del lutto, con alcune tra le scene più struggenti che abbia mai letto (tipo quella del funerale). Da dimenticare la trasposizione cinematografica che è una vera porcheria. Chi vuole cominciare a conoscere King parta da questo :)
Avatar utente
Messaggio Da RonWeasley
#133358 Sai che l'ho iniziato due volte sto libro... non so perchè ma poi non riesco ad andare avanti...
Avatar utente
Messaggio Da fabriz830
#133396 effettivamente può risultare un po' lento nella prima parte... ma quando arrivi alla svolta (non so se tu sei arrivato a quando il figlio del protagonista muore investito da un camion) è impossibile fermarsi nella lettura.
Comunque questa dell'eccessiva lentezza è una critica che viene spesso fatta a King... penso per esempio a un romanzo come Cose Preziose (la prima parte)... o a Tommyknockers (in cui per un centinaio di pagine racconta vicende senza alcuna utilità ai fini della storia, ma solo per delineare meglio la psicologia del protagonista)

cambiando argomento... Elia sta leggendo La Torre Nera (e si capisce anche dall'avatar :mrgreen: ) ... è sottinteso che dovrà darci il suo parere alla fine di ciascun volume :mrgreen: (visto che prima o poi anch'io mi cimenterò nella lettura di tale opera :roll: )
Avatar utente
Messaggio Da matteocrepaldi
#133690 Io sto leggendo il primo libro della serie I segreti di Nicholas Flamel: l'immortale (L'Alchimista) scritto da Michael Scott. E' molto bello e scritto molto facile. Parla di questo tizio che grazie a un libro riesce ad essere immortale. Purtroppo il suo nemico riesce a rubargli il libro e lui deve fare di tutto per riprenderselo.

Immagine
Avatar utente
Messaggio Da fabriz830
#133698 Immagine
Il giovane cameriere Ram è in carcere perché ha appena vinto un quiz milionario rispondendo esattamente alle dodici domande e gli organizzatori sono certi che un poveraccio come lui deve aver barato. Interviene in suo aiuto una giovane avvocatessa che vuole sapere come sono andate davvero le cose: e così, ripercorrendo una per una le dodici domande e le associazioni mentali che gli hanno suggerito le risposte, Ram rievoca la sua vita movimentata, piena di situazioni paradossali e drammatiche, ma sempre affrontate, e talvolta risolte, con un pizzico di ironia e una massiccia dose di umorismo. Riuscirà questo moderno "paria" a riacquistare la libertà e incassare la sostanziosa vincita?

Una bella fiaba sull'India vista da un giovane vagabondo. Scritto con uno stile molto leggero e scorrevole, con poche descrizioni e tanti fatti, è il libro da cui è stato tratto il film di Danny Boyle "The Millionaire" ora nelle sale. Lo consiglio.
Avatar utente
Messaggio Da lore1991
#133718
... I segreti di Nicholas Flamel: l'immortale (L'Alchimista) scritto da Michael Scott..Parla di questo tizio che grazie a un libro riesce ad essere immortale.


ma non era grazie alla pietra filosofale che era immortale? :D :P
Avatar utente
Messaggio Da fabriz830
#133892 Immagine

Da quando ha sposato Peter, enigmatico compagno di corso alla scuola d'arte, Misty è venuta ad abitare sull'idilliaca Waytansea lsland. Ora Peter, dopo un oscuro tentativo di suicidio, giace in coma all'ospedale. E Misty tiene un diario per quando (semmai) tornerà alla coscienza. Ma - trattandosi di un'opera di Chuck Palahniuk - è inevitabile che il contenuto del diario sia molto bizzarro: misteriosamente cominciano a sparire una dopo l'altra alcune stanze dalle case per le vacanze della zona che Peter aveva ristrutturato. Misty, con l'aiuto di un grafologo, scopre che sulle pareti delle stanze (in realtà murate) sono stati scribacchiati dei messaggi terribili e minacciosi che a poco a poco svelano verità sconvolgenti su di lei e sul suo destino.

uno dei peggiori libri che abbia mai letto... confuso e noioso, non coinvolgente e scritto in maniera fastidiosamente pretenziosa. Dall'autore di Fight Club, un libro da evitare.