Ciao, per interagire con noi registrati o accedi al forum. Se vuoi rimanere aggiornato

Cinema, Musica, TV, Arte...e tutto ciò che rientra nell'intrattenimento culturale (e non)
Messaggio Da Jin D'Amix
#162980 o mio dio...ma quà veramente qualcuno da grande vorrà fare il tedesco (cit.)
Altro che "Ci prenderebbero in giro tutti". Solo con questa notizia lo stanno già facendo. ancora.
Avatar utente
Messaggio Da lelerossi
#166003 Roma: Concerto a Piazza del Popolo. Artisti uniti per sostenere la scelta della Capitale alle Olimpiadi 2020.

Stars della musica a Roma per appoggiare la candidatura della Capitale alle Olimpiadi 2020. La disputa è infatti aperta tra due delle più belle e suggestive città d'Italia: Venezia e Roma. Il Comitato Olimpico sarà chiamato a scegliere i primi di maggio.

Tre - dal 16 al 18 aprile - le giornate dedicate all'evento "Roma Capitale dello Sport" durante le quali nella Capitale si fondono musica, arte, giochi, sport. Ieri sera, a Piazza del Popolo, si è inoltre svolto sotto lo sguardo di circa 15.000 fans, curiosi e turisti un concerto di artisti affermati ed altri emergenti: all'appello hanno infatti risposto nomi come Tiromancino, Marco Mengoni, Zero Assoluto, Fabrizio Moro, Roberto Di Donna e molti altri.

Le esibizioni che però sono state forse attese con più trepidazione e che di sicuro non hanno tradito le aspettative sono state quelle di Noemi - nome d'arte di Veronica Scopelliti - e, in chiusura, di Alessandra Amoroso. Sotto lo sguardo di un pubblico quasi in delirio, le due hanno saputo dosare grinta e moderazione, eleganza e semplicità.

Buono anche il rendimento di Max Giusti, che ha saputo tenere sempre attento e partecipe il pubblico - a dir poco magistrali le imitazioni di alcuni dei più grandi cantanti italiani! -, intrattenendolo nel migliore dei modi anche quando si sono presentati problemi tecnici come il cattivo funzionamento del microfono di Alessandra Amoroso. Insomma, se questa è stata una breve anticipazione del concerto del primo maggio, le premesse non sono davvero niente male.
Avatar utente
Messaggio Da lelerossi
#168996 Olimpiade 2020: ecco perché Roma batterà Venezia
Ultimi giorni per la scelta della candidata olimpica italiana. La Capitale è nettamente favorita sulla città lagunare, per diversa esperienza di organizzazione, impianti, Media Village

Venerdì 14 maggio si riunisce la commissione di valutazione del Coni. Mercoledì 19 maggio Giunta e Consiglio Nazionale. Gli ultimi giochi per le Olimpiadi del 2020: sarà Roma la candidata italiana. Venezia, pur con un dossiere suggestivo, dovrà arrendersi. Il Coni sceglierà Roma come 'socia' nell'avventura olimpica per questo motivo: vuole una candidata che faccia vincere l'Italia. E Venezia, rispetto a Roma, è considerata 'meno vincente' da chi conosce a fondo quali sono le scelte che ispirano i membri del Cio. Venezia rispetto a Roma ha meno esperienza nell'organizzazione di eventi sportivi (anche se a livello turistico è una città famosa nel mondo). Venezia, rispetto a Roma, ha più problemi di impianti (da costruire). Venezia, nel suo dossier, non ha previsto un Media Village: e il Cio ci tiene molto. Venezia ha previsto inoltre di svolgere i Giochi paralimpici tre settimane dopo le Olimpiadi: con difficoltà nei trasporti e nella logistica Roma, insomma, è considerata 'più vincente'. Ha più 'standard minimi' a fare pendere la bilancia dalla sua parte.

Venerdì, come detto, si riunisce la commissione di valuazione: forse, ma non è ancora sicuro, si rivedranno lunedì per stendere il rapporto sui due dossier (sono 24 i quesiti a cui hanno dovuto rispondere le due città). Mercoledì Giunta (19 membri) e consiglio nazionale (78 membri, votazione palese). Probabile che in consiglio arrivino entrambe la candidature, ma con valutazioni ben differenti, schiaccianti a favore di Roma. Non ci sono state grosse pressioni politiche, almeno sinora (nemmeno da parte della Lega Nord): è stata una lotta molto 'olimpica'.


Il Cio deciderà nel 2013, al congresso di Buenos Aires: al momento ci sono 25% di possibilità di spuntarla ma potrebbero aumentare. La rivali d'altronde non sono terribili: Madrid ha perso l'appoggio di Samaranch, Istanbul è reduce da quattro bocciature consecutive. New Dehli e Rabat non dovrebbero impensierire. Gli Stati Uniti, dopo il no a Chicago, non avranno candidata. Così la Francia e la Germania (Bach punta alla presidenza del Cio, al posto di Rogge). L'Italia avrà l'appoggio di Mario Pescante e Franco Carraro, stimatissimi a livello internazionale. Il governo (leggi: Gianni Letta) inoltre sta con il Coni. Il mandato di Petrucci scade proprio in concomitanza con la decisione del Cio, ma potrebbe essere prorogato (per il successore, si fanno i nomi di Pagnozzi, Pancalli e Abete: ma c'è tempo). Prima bisognerà mettere in piedi una candidatura credibile, forte: il 'comitato promotore' (organizzatore dal prossimo anno) di Roma non avrà un romano al vertice. Si sono fatti i nomi di John Elkann ed Emma Marcegaglia: persone, ovviamente, di altissimo profilo. Ma dovrà essere un impegno full time. Decideranno Petrucci e Alemanno, in pieno accordo. Dal 19 maggio, quindi, tutti al lavoro. (12 maggio 2010)


Fonte: LaRepubblica.it
Messaggio Da Diego-S
#169044 Se Roma sarà migliore è giusto che tocchi a Roma, ma l'unica cosa che non mi va giù è l'eccessivo "romanismo" che hanno al Coni... se non ricordo male hanno tagliato le gambe almeno un paio di volte ad una ipotetica candidatura di Milano per far andare solo Roma... mah..
Avatar utente
Messaggio Da lelerossi
#169146 [14/05] Il sindaco di Venezia, Giorgio Orsoni, ha rilasciato una dichiarazione in merito alla scelta di Roma, non ufficialmente ancora comunicata, per rappresentare l'Italia alle candidature per le Olimpiadi del 2020.

“Apprendo dalla stampa che la Commissione tecnica del Coni, comunicando la sua decisione in anticipo sui tempi, avrebbe già scelto la candidatura dei XXXII Giochi Olimpici. Spero si tratti di indiscrezioni, e spero non saranno confermate il 19, quando la Giunta e il Consiglio dovranno riunirsi. I giochi, dunque, sono più che aperti e non c’è nessuna decisione ufficiale in merito”.

“Spero anche che, se la decisione sarà quella di escludere Venezia, la Giunta e il Consiglio (che ricordo voterà a scrutinio segreto) trovino motivazioni più serie e meno risibili rispetto a quella sulla capacità recettiva di una città come Venezia. Ricordo solo che Venezia ospita ogni anno oltre 20 milioni di turisti e che sulla capacità di questo territorio in tema di spazi e recettività nessuno può insegnarci nulla”.

“Si coprirebbe di ridicolo poi chi obiettasse sulla difficoltà di fare a Venezia le Paraolimpiadi adducendo il motivo che Venezia è città d’acqua: ricordo che il quadrante olimpico è a Tessera, non in Bacino San Marco. C’è poi chi dubita della capacità del Veneto di costruire eventi, infrastrutture, e opere sul territorio in tempi brevi ed economie copiose ed efficienti? Qui non ci saranno sprechi, giochi di potere, cricche e palazzi. Qui non abbiamo bisogno, a differenza di altre città, di progetti faraonici a costi altissimi a carico della collettività nazionale per introitare finanze che mancano”.

“La vera questione dunque è e sarà politica, non tecnica. È per questo che l’unica decisione accettabile ed accettata da tutti non può che essere quella presa in sede di Consiglio del Coni, perché unica sede che rappresenta i territori e lo sport italiano. Una decisione che dovrà essere trasparente, verificabile e motivata esclusivamente dall’interesse generale. Altre decisioni non saranno accettate, e non saranno di certo comprese dagli altri paesi componenti il Cio, abituati a ragionare su parametri diversi”.

“È per questo che invito il Coni a valutare bene l’opportunità politica, tecnica ed etica, di prendere decisioni che siano in contrasto con i principi che devono governare queste scelte: trasparenza, efficienza, economia e serietà. Questo territorio, la nostra gente, i nostri imprenditori, non potrebbero capire, e non capiranno, scelte basate su criteri diversi”.

Fonte: La Voce di Venezia.it

Qualcuno vada a dire al Sig. Orsoni che questa campagna anti-roma che ha iniziato esattamente il giorno dopo della candidatura interna di Venezia ha rotto veramente i coglioni (scusate ma quanto ci vuole ci vuole!)!!!! Non andasse a parlare di sportività, uno che la sportiità cel' ha sotto i pedi!! Per non parlare di ciò che ha detto l' ex sindaco di Venezia, che è riuscito perfino a citare i lVaticano e gli Islamici... Io sono senza parole. A stò punto gli sta bene che per la candidatura verrà scelta Roma!
Avatar utente
Messaggio Da RonWeasley
#169419 A me quanto scritto sembra sensato...
Avatar utente
Messaggio Da lelerossi
#169465
RonWeasley ha scritto:A me quanto scritto sembra sensato...


Peccato che Roma ha vinto ugualmente:

È ufficiale: Roma candidata alle Olimpiadi 2020

E' ufficiale: Roma è la candidata italiana per le Olimpiadi del 2020. Lo ha stabilito oggi la Giunta nazionale del Coni. La candidatura di Venezia, concorrente con la Capitale per ospitare i Giochi Olimpici 2020, non ha superato la preselezione.

La Commissione di valutazione del Coni ha attribuito a Roma 32,3 su 35 di punteggio, mentre Venezia ha sommato 20,1 su 35 (quindi una valutazione in decimi rispettivamente di 9,2 per la Capitale e 5,7 per la citt… lagunare). Per tanto sulla base dei criteri Cio, Venezia non raggiungerebbe il parametro 6 (calcolato in decimi) per superare la soglia già individuata dal Cio per Rio 2016.

La Giunta del Coni questa mattina ha esaminato i documenti che porteranno alla scelta della candidata olimpica. In particolare, è stato analizzato il rapporto di valutazione della Commissione-analisi tecnica comparata, di 59 pagine, a cui si aggiunge l'analisi parametrica di 25 pagine e il rapporto conclusivi del Comitato ristretto di 7 pagine. Al lavoro minuzioso e dettagliato di confronto fra i due progetti di Roma e Venezia effettuato dalla Commissione si è aggiunta la delibera finale di 9 pagine. Successivamente i membri del'organo esecutivo del Coni hanno esaminato il dossier della Commissione di valutazione, per poi ufficializzare la candidatura di Roma.


Mi dispiace per venezia... anzi no, considerando come si è comportato chi ne ha gestito la candidatura!!
Ultima modifica di lelerossi il mer mag 19, 2010 1:36 pm, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
Messaggio Da RonWeasley
#169469 A me dispiace per l'Italia! Rimango della stessa opinione... nè a Roma nè a Venezia... ci sono tante altre città nel mondo.
Avatar utente
Messaggio Da fabriz830
#169472 delle olimpiadi mi frega veramente poco... anzi se roma dovesse perdere sarei anche contento
cmq sembra che siano persi anche gli europei di calcio (che quasi sicuramente andranno alla Francia)... questo è tragico veramente perchè di nuovi stadi ne abbiamo bisogno come il pane
Avatar utente
Messaggio Da fabriz830
#169479
Diego-S ha scritto:Spero che la motivazione della scelta sia sensata e non dettata dal solito "Romanismo" del coni.. potessero ci avrebbero fatto pure le olimpiad invernali a roma


vabbè che ci sia anche questo dietro la scelta è fuori discussione
c'è anche da dire che Roma ha il grande vantaggio di avere già delle strutture quasi pronte e di aver ospitato questo tipo di manifestazioni già in passato. Sinceramente la scelta di Venezia era affascinante ma a mio parere un po' utopistica
Avatar utente
Messaggio Da RonWeasley
#169500 Detta così fa un po' ridere :lol:
Avatar utente
Messaggio Da fabriz830
#170561
Euro 2016, vince la Francia
GINEVRA— Ha vinto la Francia, come tutti prevedevano. L'Uefa ha assegnato il Campionato Europeo di calcio del 2016 ai francesi, forti di un dossier che tra strutture sportive e infrastrutture di trasporto e accoglienza, ottiene i voti più alti. Battute le altre due candidature «finaliste», quella dell'Italia e della Turchia. A Ginevra il peso politico francese è stato consistente: a sostenere la candidatura c'era anche il presidente Sarkozy.
L'Italia deve assorbire così la seconda delusione consecutiva: per l'edizione del 2012, infatti, la candidatura italiana era stata battuta da quella congiunta di Polonia ed Ucraina. E la delusione diventa ancora più marcata perché la candidatura italiana è stata subito perdente: esclusa al «primo turno» con 23 voti, contro i 39 della Turchia e i 41 della Francia. Il verdetto finale è uscito dunque da un ballottaggio tra Turchia e Francia. E quest'ultima ha prevalso per un solo voto, segno che il dossier turco era di alto livello.


che desolazione... questo evidenzia la credibilità dell'italia in questo momento.
Sarkozy ha sostenuto in prima persona la candidatura della francia... Berlusconi dov'era... a reclutare le escort?