Ciao, per interagire con noi registrati o accedi al forum. Se vuoi rimanere aggiornato

Sezione dedicata ai parchi italiani del gruppo Merlin. Scheda del parco Gardaland
Avatar utente
Messaggio Da Hermy
#247878 Chi sta dietro la pagina Facebook è pur sempre un dipendente... Quindi potrebbe essere una "presa in giro" per i vertici diciamo ;)
Avatar utente
Messaggio Da Maite-nageur
#247896
Loris8893 ha scritto:Ormai non mi stupisco più di nulla :?


il brutto movimento avviene anche altrove e non è finito...

Nel mese di febbraio (tutti i giorni di apertura) uno sciopero è programato per il Parque Atracciones Madrid, contro il licenziamento di 66 dipendenti dal parco

http://www.20minutos.es/noticia/1712231 ... iones/ere/

Gli parchi in posizione “difficile” debbono purtroppo anticipare la riduzione delle loro margine sotto pena di “non-ritorno”, molti si sono indebitati per affrontare la concorrenza nella corsa per le parte del mercato e vedere loro contanti disponibili riduti drasticamente fino al rischio di non essere più in grado di soddisfare gli obblighi (è il caso di Walygator in Francia, il suo fallimento sarà pronunciato il 20 febbraio).
Come Hermy ha scritto bene, la guerra di riduzioni di prezzo se può garantire un (momentaneo) afflusso di visitatori, non aiuta i margini necessari per generare profitti e quindi stabilire un programma di sviluppo in futuro - la qualità dei servizi offerti al visitatore, sia in termini di attrazioni e di animazione, ambiente generale (clustering) e servizi ausiliari (catering e negozi).
Avatar utente
Messaggio Da Nick88
#247901
Maite-nageur ha scritto:
Loris8893 ha scritto:Come Hermy ha scritto bene, la guerra di riduzioni di prezzo se può garantire un (momentaneo) afflusso di visitatori, non aiuta i margini necessari per generare profitti e quindi stabilire un programma di sviluppo in futuro - la qualità dei servizi offerti al visitatore, sia in termini di attrazioni e di animazione, ambiente generale (clustering) e servizi ausiliari (catering e negozi).


Quello che non capisco io è: ok c'e stata una evidente diminuzione di ingressi e quindi si taglia personale ecc... Ma se nonostante il calo di visitatori c'e comunque stato un utile di 8 milioni come è possibile che siano messi cosi male economicamente da non poter fare nulla se non tagliare e basta?
Avatar utente
Messaggio Da Nick88
#247930
«La società ha un fatturato che si aggira attorno ai 100 milioni di euro - dice l’ad - e nonostante la crisi continuiamo ad essere in utile. La marginalità si è però ridotta in modo considerevole e dato che abbiamo la necessità di fare investimenti tutti gli anni, l’unico modo di rendere solida l’azienda in vista degli obiettivi futuri, oggi è la ristrutturazione»


Preso dal Corriere del Veneto... non ricordo dove ma mi sembrava di aver letto anche la cifra di 8 milioni.. magari mi sbaglio io..
Sta di fatto che sono comunque in utille. L'ad dice che hanno necesssità di fare investimenti ogni anno ma a me sembra che l'anno scorso non ne hanno fatti (l'era glaciale è tutto tranne che un investimento), e non ne fanno nemmeno quest'anno visto che lo spettacolo è uno sponsor... boh ammetto di essere ignorante in materia quindi spero che qualcuno mi illumini!
Avatar utente
Messaggio Da Maite-nageur
#247938
Nick88 ha scritto:
«La società ha un fatturato che si aggira attorno ai 100 milioni di euro - dice l’ad - e nonostante la crisi continuiamo ad essere in utile. La marginalità si è però ridotta in modo considerevole e dato che abbiamo la necessità di fare investimenti tutti gli anni, l’unico modo di rendere solida l’azienda in vista degli obiettivi futuri, oggi è la ristrutturazione»


Preso dal Corriere del Veneto... non ricordo dove ma mi sembrava di aver letto anche la cifra di 8 milioni.. magari mi sbaglio io..
Sta di fatto che sono comunque in utille. L'ad dice che hanno necesssità di fare investimenti ogni anno ma a me sembra che l'anno scorso non ne hanno fatti (l'era glaciale è tutto tranne che un investimento), e non ne fanno nemmeno quest'anno visto che lo spettacolo è uno sponsor... boh ammetto di essere ignorante in materia quindi spero che qualcuno mi illumini!


Se un commerciante non ha più abbastanza clienti per rendere il proprio fatturato, non sarà in grado di acquistare la nuova collezione della stagione seguente, deve riagire. Se mette il negozio al 50%, farà buoni affari, ma rimara quasi nulla nel suo portafoglio una volta le spese detratte. È semplice, se il parco continua a fare beneficio (come affermato dalla dichiarazione), in realtà non è sufficiente per stabilire un programma di sviluppo significativo per quanto riguarda gli importi disponibili che il parco avrà a disposizione (o da fondi propri o di condivisione che pagherà il gruppo Merlin (tra 3-6% del fatturato, dipende dei criteri di strategia di gruppo – esempio : è di 3% a la Compagnie des Alpes). Fare ricetta è la parte più facile, ma i risultati chiari che garantisce un fondo di investimento è un'altra storia e il sgrassaggio dei lavoratori purtroppo è il modo più veloce per garantire un buono conguaglio (tenendo conto che, oltre la retribuzione del personale, devono essere aggiunte le spese del datore di lavoro che sono in alcuni paesi x2.5 dello stipendio lordo - non conosco personalmente il sistema italiano). In questo caso, la società opta per salvare lo sviluppo di un programma di investimenti a scapito del livello della qualita degli servizii ai visitatori, probabilmente sperando che questo è passeggero. Certo ci sono funzioni che possono essere razionalizzate perche obsoleti, ma nel caso che riguarda Gardaland, l'importo del mancato rinnovo dei contratti è davvero troppo grande per entrare in questo discorso.
Messaggio Da Prez
#247940 Io suo fatto che siano in utile di otto milioni non ci metto la mano sul fuoco, anzi, visto l'andazzo scarso della stagione, la cosa mi puzza assai....
Messaggio Da Arturo
#247946 pura fantasia quanto incidono sul bilancio gli interessi sul debito???? La ristrutturazione senza un calo dell'indebitamento sarà solo un pannicello caldo ERGO SE MERLIN NON VUOLE INVESTIRE CEDA GARDALAND E SI TENGA IL SEA LIFE
Avatar utente
Messaggio Da Nick88
#247947
Maite-nageur ha scritto:
Nick88 ha scritto:
«La società ha un fatturato che si aggira attorno ai 100 milioni di euro - dice l’ad - e nonostante la crisi continuiamo ad essere in utile. La marginalità si è però ridotta in modo considerevole e dato che abbiamo la necessità di fare investimenti tutti gli anni, l’unico modo di rendere solida l’azienda in vista degli obiettivi futuri, oggi è la ristrutturazione»


Preso dal Corriere del Veneto... non ricordo dove ma mi sembrava di aver letto anche la cifra di 8 milioni.. magari mi sbaglio io..
Sta di fatto che sono comunque in utille. L'ad dice che hanno necesssità di fare investimenti ogni anno ma a me sembra che l'anno scorso non ne hanno fatti (l'era glaciale è tutto tranne che un investimento), e non ne fanno nemmeno quest'anno visto che lo spettacolo è uno sponsor... boh ammetto di essere ignorante in materia quindi spero che qualcuno mi illumini!


Se un commerciante non ha più abbastanza clienti per rendere il proprio fatturato, non sarà in grado di acquistare la nuova collezione della stagione seguente, deve riagire. Se mette il negozio al 50%, farà buoni affari, ma rimara quasi nulla nel suo portafoglio una volta le spese detratte. È semplice, se il parco continua a fare beneficio (come affermato dalla dichiarazione), in realtà non è sufficiente per stabilire un programma di sviluppo significativo per quanto riguarda gli importi disponibili che il parco avrà a disposizione (o da fondi propri o di condivisione che pagherà il gruppo Merlin (tra 3-6% del fatturato, dipende dei criteri di strategia di gruppo – esempio : è di 3% a la Compagnie des Alpes). Fare ricetta è la parte più facile, ma i risultati chiari che garantisce un fondo di investimento è un'altra storia e il sgrassaggio dei lavoratori purtroppo è il modo più veloce per garantire un buono conguaglio (tenendo conto che, oltre la retribuzione del personale, devono essere aggiunte le spese del datore di lavoro che sono in alcuni paesi x2.5 dello stipendio lordo - non conosco personalmente il sistema italiano). In questo caso, la società opta per salvare lo sviluppo di un programma di investimenti a scapito del livello della qualita degli servizii ai visitatori, probabilmente sperando che questo è passeggero. Certo ci sono funzioni che possono essere razionalizzate perche obsoleti, ma nel caso che riguarda Gardaland, l'importo del mancato rinnovo dei contratti è davvero troppo grande per entrare in questo discorso.


Mmmm capito (più o meno XD), grazie! è un argomento che trovo davvero interessante! :D
Messaggio Da leo
#248024 la merlin ha istrutto la qualita,il calore e la magia di un prodotto italiano che creava posti di lavoro e grande soddisfazione negli ospiti avendo una posizione avendo una posizione ingerente nell amministrazione della struttura,che pero non si è dimostrata tale perchè abbandona nelle mani di una dirigenza mediocre,gretta e incapace un azienda che viene amministrata come una "trattoria a gestione familiare"dove gossip,illazioni,simpatie e ingiurie sono gli unici requisiti per avanzamenti o abbassamenti di carriera e dove la capacita, la dedizione e voglia di lavorare non vengono nemmeno considerati.come i poveri delfini che vengono messi a riposo ma solo perchè non sono piu una macchina da soldi...che esistano "vasche di riposo"anche per i 65 lasciati a casa sulla base di una "carenza di ingressi"?.
Messaggio Da baba
#248362 Tralasciando il fatto che sembra che tutti quelli della Merlin siano dei perfetti coglioni incapaci...
Non è mai passato per la testa che forse se la gestione fosse rimasta quella di una volta a quest'ora poteva essere ancora peggio?
In molte realtà sei costretto a "crescere" per non rimanere schiacciato... Forse anche gardaland era in questa condizione? Chi lo sa...
Che alcune scelte siano difficili da comprendere a noi, o addirittura sbagliate non ci piove! Ma in una situazione dove rimangono a casa migliaia e migliaia di persone non penso che salvare i posti di lavoro a Gardaland fosse un problema che si risolveva in cinque minuti investendo milioni e milioni anni fa.
Dispiace anche a me vedere come vanno certe cose, ma partire dal presupposto che la gente è incompetente e basta.... mmmmmm... lascia poco spazio ad ulteriore approfondimenti.
Messaggio Da Arturo
#248374 peggio di così impossibile comunque questa la dice tutta sul perchè merlin non investe e taglia:

FONTE MILANO FINANZA

La holding di Gardaland
ripensa all'ipo
Di Stefania Peveraro

A tre anni dallo stop all'ipo a Londra, Merlin Entertainments ci riprova. Secondo la stampa anglosassone il più grande gruppo europeo dei luna park cui fanno capo, tra l'altro, l'italiana Gardaland, il museo britannico delle cere Madame Tussauds, Legoland e London Eye, la ruota panoramica più alta del mondo (135 metri), in questi giorni ha tirato fuori dal cassetto il progetto di quotazione.

E questa volta l'obiettivo sarebbe debuttare a fine anno o all'inizio del prossimo, sulla base di una valutazione del gruppo di 3 miliardi di sterline, contro i 2 miliardi ai quali puntavano a inizio 2010 gli azionisti di allora Blackstone, la famiglia Kristiansen, fondatrice della Lego, e Dubai International Capital.

Poi, una volta archiviata l'ipo per colpa di un mercato particolarmente difficile che aveva portato alla sospensione di parecchie ipo annunciate, nel luglio del 2010 entrò nel capitale Cvc Capital Partners con il 28%, ne uscì il veicolo di Dubai, mentre la famiglia Kristiansen aumentò la sua quota al 36% e Blackstone scese al 34%, con il resto in mano al management.

Quell'operazione era avvenuta sulla base di una valutazione complessiva del gruppo di 2,25 miliardi di sterline, vale a dire poco meno di dieci volte l'ebitda del 2009, che era stato di 238,6 milioni di sterline (contro 203 milioni nel 2008), grazie a un fatturato di 769 milioni (dai 662 del 2008). L'ingresso di Cvc in Merlin era stato anche l'occasione per rifinanziare l'intero pacchetto di debito del gruppo, ivi compreso quello contratto a fine 2006 per il buyout di Gardaland.

La scadenza di quel debito era stata allungata di tre anni al 2015 in cambio di un aumento dello spread degli interessi di 50 punti base a 500 pb, oltre a una commissione di 150 pb per il via libera. Unicredit, tramite Hvb che insieme a Goldman Sachs è la principale banca finanziatrice, aveva coordinato l'operazione.
Messaggio Da yesyesyes
#248376 Difatti la Merlin è uno dei gruppi più grandi il che fa già capire quale sia il grado di competenza. La domanda che viene è perchè nei parchi inglesi si continua con gli investimenti mentre a gardaland rimangono le briciole? Per Alton hanno fatto un piano per i prossimi 5 anni mentre per Gardaland non si vede un investimento da 2 anni