Ciao, per interagire con noi registrati o accedi al forum. Se vuoi rimanere aggiornato

Sezione dedicata ai parchi italiani del gruppo Merlin. Scheda del parco Gardaland
Avatar utente
Messaggio Da lore1991
#202855 beh oddio, per ottenere 0G non serve necessariamente un moto parabolico.. Anche quando lanci una cosa in aria, nel momento in cui questa smette di andare verso l'alto, e prima che inizi a cadere, si avranno effettivamente 0G (e, se ci pensi, è quanto avviene sulla tower of terror quando ci sono quei 3 secondi di completo floating :wink: )...
Per quanto riguarda le normali torri di caduta libera... Ma siamo sicuri che si possa parlare di assenza di peso? Perchè io sinceramente sento di essere spinto contro le protezioni, non di fluttuare!
Messaggio Da Gico
#202868
lore1991 ha scritto:beh oddio, per ottenere 0G non serve necessariamente un moto parabolico.. Anche quando lanci una cosa in aria, nel momento in cui questa smette di andare verso l'alto, e prima che inizi a cadere, si avranno effettivamente 0G


Vero, ma solo se hai un'accelerazione contraria iniziale (il movimento nella tua mano che lancia qualcosa)...
Se precipito da un aereo può essere considerato 0G? secondo me no :D

Per le torri che ti "tirano giù" non ne ho proprio idea.. mi sembra strano, ma non lo escludo...
Avatar utente
Messaggio Da lore1991
#202883
Gico ha scritto:Vero, ma solo se hai un'accelerazione contraria iniziale (il movimento nella tua mano che lancia qualcosa)...


beh si, stavo solo dicendo un'altro metodo per ottenere 0G :D

Falketto ha scritto:Ehm...qualsiasi oggetto lanciato in aria ha un moto parabolico :D


beh, ma se la componente orizzontale del moto è 0, ha senso parlare di moto parabolico?

Gico ha scritto:Se precipito da un aereo può essere considerato 0G? secondo me no :D


no, ma infatti se precipiti da un aereo non credo sentiresti, anche a livello fisico, assenza di peso.. O no?

Gico ha scritto:Per le torri che ti "tirano giù" non ne ho proprio idea.. mi sembra strano, ma non lo escludo...


Boh, a me sembra di essere tirato giù.. 0G proprio no (è una sensazione completamente diversa rispetto a quella che provo su un camelback di un hyper b&m, per dire, o sulla Tower of Terror in quei soliti 3 secondi)...
Con tirato giù intendo spinto con il corpo verso le protezioni, che di conseguenza bloccano il moto del mio corpo verso l'alto (rispetto al sedile) e mi trascinano giù con loro...
Avatar utente
Messaggio Da Falketto
#202885
lore1991 ha scritto:
Gico ha scritto:Vero, ma solo se hai un'accelerazione contraria iniziale (il movimento nella tua mano che lancia qualcosa)...


beh si, stavo solo dicendo un'altro metodo per ottenere 0G :D

Falketto ha scritto:Ehm...qualsiasi oggetto lanciato in aria ha un moto parabolico :D


beh, ma se la componente orizzontale del moto è 0, ha senso parlare di moto parabolico?

Gico ha scritto:Se precipito da un aereo può essere considerato 0G? secondo me no :D


no, ma infatti se precipiti da un aereo non credo sentiresti, anche a livello fisico, assenza di peso.. O no?

Gico ha scritto:Per le torri che ti "tirano giù" non ne ho proprio idea.. mi sembra strano, ma non lo escludo...


Boh, a me sembra di essere tirato giù.. 0G proprio no (è una sensazione completamente diversa rispetto a quella che provo su un camelback di un hyper b&m, per dire, o sulla Tower of Terror in quei soliti 3 secondi)...
Con tirato giù intendo spinto con il corpo verso le protezioni, che di conseguenza bloccano il moto del mio corpo verso l'alto (rispetto al sedile) e mi trascinano giù con loro...


Se la componente orizzonale è nulla non lo so...probabilmente però non cambia...alla fine è una parabola schiacciata...Secondo me la differenza di sensazione è la partenza...non c'è salita e poi discesa ma subito lo stacco..il corpo quindi reagisce in modo diverso....
Se però vai sulle torri di Mira, non ricordo quale, sale e poi riscende dandoti per qualche istante quella sensazione...nonostante la componente orizzontale nulla...

Comunque se precipiti dall'aereo sì, dovresti sentire gravità 0, ovvero galleggiare...e infatti nel video che ho postato prima l'aereo è caduta libera e le persone galleggiano :mrgreen:
Ti auguro comunque di non provarlo su un aereo di linea :mrgreen: (anche se ogni tanto qualche momento di vuoto si sente)
Avatar utente
Messaggio Da lore1991
#202887 mmmm da quanto ne so io gli aerei per i voli dove sperimentare l'assenza di gravità non sono assolutamente in caduta libera, ma compiono delle parabole (con concavità verso il basso) in aria, praticamente come dei veri e propri camelback, e durante ogni parabola si sperimentano circa 30 secondi di assenza di peso...
Lasciare un aereo in caduta libera, invece, credo vorrebbe dire farlo andare in stallo e poi lasciarlo precipitare, il che è una cosa ben diversa!
Persino spegnendo i motori in aria, grazie alla sua particolare forma, non sarebbe soggetto ad una caduta libera, perchè si comporterebbe come un aliante (ed è successo una o due volte che un volo di linea perdesse l'uso di tutti e 4 i motori, diventando un gigante aliante... Nonostante questo è riuscito addirittura ad atterrare :lol: )
Comunque, per l'assenza di peso dei voli per gli astronauti, la cosa si riconduce appunto ai camelback, dove già sappiamo esserci 0G, se fatti bene :mrgreen:
Avatar utente
Messaggio Da Falketto
#202888 Beh ma come ho detto prima un corpo in caduta libera percorre per forza una parabola....ovviamente non è che si ferma e poi cade :D ...continua ad andare "in avanti" mentre perde quota, quindi percorre una parabola, poi certo la forma di un aereo è tale per cui non si comporta come un sasso lanciato...ma penso che le manovre siano tali da imitare il moto di quest'ultimo...ovviamente la caduta è controllata.... :D
Avatar utente
Messaggio Da lore1991
#202889 beh però "precipitare dall'aereo" è diverso da "stare su un aereo che compie una parabola in aria", e appunto nel primo caso io non credo che si è a 0G (ma potrei sbagliare) :D
Avatar utente
Messaggio Da RonWeasley
#202993 Materia troppo noiosa :lol:
Continuerò a fare il babbano e chiamare air time la sensazione di vuoto... se poi qualcuno conierà un termine migliore ben venga ;)
Avatar utente
Messaggio Da peppe2994
#317996 Breve OT:

Non ho detto che le lift B&M sono tutte uguali ma anche con le dovute differenze stanno in mezzo agli altri tipi.

[quote]in realtà avevo già risposto ma il messaggio è andato smarrito. Non è vero che le lift B&M sono tutte uguali per esempio Raptor è ben più veloce di Katun e bisogna ricordare che anche se per poco la velocità della lift influirà poi sulla velocità in tutto il percorso. In una dive che ha un blocco prima della drop far salire il treno più velocemente non comporta nessun vantaggio se non richiedere una maggior potenza al motore e maggiori consumi inutili. [/quote]

Ho sentito più di una volta il discorso che una lift più veloce influenza anche se poco la velocità lungo il percorso. Sulla carta questo è vero, ma in pratica la differenza tra lift lumaca e super rapide (16 km/h) è sostanzialmente nulla. Più di 2 km/h non si guadagnano, e tra una dissipazione e l'altra non ci sono tangibili differenze.
Questa comunque è una parentesi che con le dive proprio non c'entrano niente.

Riguardo i consumi, meglio elevati per poco tempo o ridotti per molto tempo? Alla fine non è a questo che badano i parchi. La corrente elettrica è una spesa che non vale la pena ottimizzare.
Quello che conta davvero per tutti è l'affidabilità (tranne per Divertical a quanto pare :lol: ) ed in tal senso la B&M si distingue fra tutti.
Uno dei motivi è che le lift montano un motore a velocità variabile. Costa molto di più di quelli classici, infatti i coaster se li fanno pagare, ma questo permette di portare i fermi tecnici al minimo storico.

In pratica la velocità finale viene regolata in base alle prove sul campo tenendo conto dei reali tempi di percorrenza e carico-scarico.
Così facendo si mettono nelle condizioni di massima portata oraria possibile, che non sempre si ottiene con la lift più veloce.
Il paragone tra Raptor e Katun è azzeccassimo.
Raptor è settato sulla massima velocità possibile in quanto con soli due treni non ha problemi di traffico sul binario.
Katun invece lavora con tre treni, tra l'altro più capienti con conseguenti tempi in stazione più dilatati, ed ha i brakes intermedi, il che implica la necessità di liberare velocemente i freni finali.
Rallentare fortemente la lift è un ottimo sistema per prendere tempo, compensa il tempo perso in stazione, ed i risultati sono quelli che vediamo, ovvero nessun blocco ogni 3x2 come avviene su altri coaster di marche differenti.

Con le Dive non c'entra. Il blocco per drop regolarizza tutto, ma visto che è venuto fuori l'argomento è giusto fornire spiegazioni esaustive.
Messaggio Da yesyesyes
#318003 A volte la velocità della lift viene variata anche per raggiungere certe velocità, diciamo che un Raptor con la velocità di Katun non raggiungerebbe i 90 km/h. Inoltre i motore B&M sono belli perchè spesso ben visibili e si vede benissimo come appena il treno si attacca alla catena fanno scattare il cambio :lol:
E a livello motoristico sempre meglio basse potenze per più tempo che viceversa si usurano di meno tutte le parti.
Avatar utente
Messaggio Da Dexter_RM
#318018 Ipotesi queue line: entrata principale nella nuova piccola costruzione (dalla webcam si vedono barriere di legno), curva subito a dx, passaggio sotto e dietro l' immelman, ingresso nel tendone, serpentina (interattiva?), scale, stazione.
Non male! 8)
Avatar utente
Messaggio Da lore1991
#318035 Per rispondere a yesyesyes: Non per tornare sempre sul solito discorso ma tra una lift percorsa a 16 km/h ed una partenza da fermo alla stessa altezza non cambia nulla, a livello di velocità teorica massima raggiunta (senza contare attriti vari). Prendi come esempio raptor. Se partisse da fermo da un'altezza di 33m potrebbe raggiungere una velocità di 91 km/h. Andando a 16 km/h sulla cima della lift (sempre di 33 metri) la velocità massima è 92.5 km/h. Il nulla di differenza :wink: