Ciao, per interagire con noi registrati o accedi al forum. Se vuoi rimanere aggiornato

Condividi le Notizie trovate sul web, chiedi Consigli sui parchi o apri un Confronto tra di essi. Leggi le ultime notizie dai parchi di divertimento.
Avatar utente
Messaggio Da pulsar
#318978 Sapete bene che soprattutto sui roller coaster la posizione in cui si prende posto sull'attrazione da sensazioni diverse. A chi piace stare seduti davanti, chi preferisce le zone centrali più tranquille e chi come me invece ama gli ultimi posti. Capita purtroppo che quando sei in coda e arrivi al momento di entrare a volte trovi i furbetti che preferiscono o farti passare o far girare a vuoto i tornelli per essere loro i primi ad entrare nel giro successivo e quindi a scegliere i posti migliori.

Io che amo la giustizia e il rispetto delle regole ho pensato alla CODA DEMOCRATICA. Cioè all'ingresso dell'attrazione corridoi separati che dividono la coda in 3 file con relativi display che indicano l'attesa per ciascuna coda e che appunto permettono a chi sceglie la coda giusta di avere garantito il proprio posto sull'attrazione. Una coda per i primi 2 posti, una per la parte centrale e una per l'ultimo vagone (2-4 posti). Ovvio che i tempi di attesa saranno diversi, sulla coda centrale entreranno ad ogni giro più passeggeri e quindi sarà una coda più veloce, di contro le altre due magari scelte dai veri appassionati saranno più lente ma con la garanzia di avere il posto scelto assicurato.

Che ne dite? Irrealizzabile? Io non credo, basta solo progettare bene i corridoi e installare qualche tornello in più.

Io preferisco avere ben chiaro l'eventuale attesa per ciascuna coda e scegliere in base al tempo, alla voglia di stare in una posizione rispetto ad un'altra ma una volta fatta la scelta di stare tranquillo di avere ciò che desidero.
Avatar utente
Messaggio Da Hermy
#318982 Gestirla in un parco (italiano poi) in un giorno anche di media affluenza penso sia impensabile. Da noi esistono anche i tornelli perchè siamo un popolo di animali. All'estero non esistono nemmeno quelli. Entri in coda e ti piazzi dove ti pare all'arrivo.
Avatar utente
Messaggio Da matteocrepaldi
#318983 La soluzione c'è già ed è molto più semplice. In molti parchi, quando arrivi in stazione lasciano la libertà di scegliere in che fila andare. Vicino alla prima e ultima fila in genere ci sono delle serpentine per creare code aggiuntive e per le altre solo i cancelli. In pratica non contano quanta gente entra in stazione ma bloccano la fila solo quando la situazione diventa troppo caotica.
Avatar utente
Messaggio Da pulsar
#318985 Ah ok... non lo sapevo. Buona quella di creare una coda unica con la suddivisione finale... a Gardaland manca... comincia a piacermi sempre meno quel parco...
Avatar utente
Messaggio Da Stonem
#318990 Per quanto riguarda la prima fila esiste già a Mirabilandia, Ma in molti altri parchi europei (un esempio è il Silver Star di Europa Park) c'è una divisione verso la fine della coda tra prima fila e il resto del treno. Se vuoi l'ultima vai nel resto del treno e come ha detto Matteo ti metti davanti al cancelletto che preferisci aspettando 2-3 giri in più per la coda aggiuntiva.. oppure sali direttamente mettendoti nelle file centrali.
Avatar utente
Messaggio Da Samuele
#319007 Solo per sapere, i parchi Italiani (tipo Gardaland e Mirabilandia) usano ancora i tornelli prima della loading area? Mi ricordo, per esempio, che ai Corsari c'era un contapersone che poi bloccava i tornelli. E' un sistema secondo me primitivo che causa problemi, proprio come ha menzionato pulsar.
Avatar utente
Messaggio Da peppe2994
#319010 Diciamo semplicemente che i tornelli tra poco te li ritrovi pure in bagno :lol:

È veramente assurdo. Li trovi dal roller coaster alla più piccola attrazione per bambini. Non solo, li piazzano pure dove la loro unica funzione è oggetto di arredamento antiestetico.
Servono solo a ritardare le operazioni di carico ed a rendere il lavoro difficile ai CM.
Hermy ha scritto:Gestirla in un parco (italiano poi) in un giorno anche di media affluenza penso sia impensabile. Da noi esistono anche i tornelli perchè siamo un popolo di animali. All'estero non esistono nemmeno quelli. Entri in coda e ti piazzi dove ti pare all'arrivo.

In Italia abbiamo un esempio bellissimo che è Etnaland, unico parco che si è adeguato a standard di educazione europei. Mai viste scene patetiche come negli altri parchi italiani, soprattutto i più grandi. È completamente privo di tornelli. Ti metti in corda educatamente, arrivi alla fine e prendi posto dove ti pare aspettando se il posto che vuoi è già occupato. Questo è il modello europeo, che gli altri parchi si ostinano a non voler adottare. Anzi, anche Fasanolandia non adotta tornelli, ma per la tipologia di ride presenti non si presta bene come esempio.

Quindi la coda democratica non esiste nella maggior parte dei parchi italiani a cominciare da Gardaland a scendere.
Avatar utente
Messaggio Da pulsar
#319023
peppe2994 ha scritto:
Quindi la coda democratica non esiste nella maggior parte dei parchi italiani a cominciare da Gardaland a scendere.



Io mi chiedo perchè riusciamo ogni volta a complicarci la vita... abbiamo esempi bellissimi all'estero, basta copiare... cosa ci vuole?!
Sono curioso di vedere se la nuova Oblivion di Gardaland adotterà un sistema moderno e democratico di suddivisione della coda... vedremo...
Avatar utente
Messaggio Da Shyamanuel
#319026
pulsar ha scritto:
Sono curioso di vedere se la nuova Oblivion di Gardaland adotterà un sistema moderno e democratico di suddivisione della coda... vedremo...


Ho i miei dubbi :(
Messaggio Da aig
#319599
pulsar ha scritto:

Io mi chiedo perchè riusciamo ogni volta a complicarci la vita... abbiamo esempi bellissimi all'estero, basta copiare... cosa ci vuole?!
Sono curioso di vedere se la nuova Oblivion di Gardaland adotterà un sistema moderno e democratico di suddivisione della coda... vedremo...


Perché non si tratta di un'operazione che si può attuare in 6 mesi, ci vuole un progetto che coinvolga il lato sociale dei visitatori, strettamente legato alla loro esperienza all'interno del parco. Non ho esperienze di parchi di divertimento all'estero (per ora ;) ) ma da quello che dite pare che sia i percorsi che le queue lines siano studiate per essere fruibili anziché semplicemente disponibili.

I cambiamenti si possono fare, ma devono seguire un progetto ben preciso da delineare gradualmente....mentre invece un roaller coaster può essere installato in 6 mesi portando più visibilità al parco.... è come quando una squadra di calcio in difficoltà investe sul top player di turno anziché rivedere l'intera squadra
Avatar utente
Messaggio Da pulsar
#319623 Non ti seguo... quello che ci hanno spiegato nei messaggi precedenti è che all'estero funziona che hai una coda unica all'inizio e quando arrivi alla stazione la coda si divide con serpentine dedicate e puoi posizionarti davanti alla carrozza preferita.

Prendiamo come esempio Magic Mountain di Gardaland... hai la coda unica e in stazione arrivi ad un tornello con display che fa entrare il numero esatto di persone che devono salire sull'attrazione nel giro successivo. Una volta varcato il tornello le persone vengono nuovamente fatte fermare a coppie di due davanti ad un cancelletto in corrispondenza della carrozza sulla quale si vuole salire. Il problema è che una volta che hai varcato il tornello con il display se chi è davanti a te si posiziona sulla stessa carrozza dove volevi salire tu (magari prima fila) a te tocca sceglierne un'altra. Ti sembra giusto dopo magari due ore di coda?

All'estero solitamente non c'è il tornello con display (che cmq potrebbe anche essere mantenuto per bloccare provvisoriamente il flusso in stazione) ma quando si arriva in stazione tu puoi scegliere di posizionarti davanti al cancelletto della carrozza prescelta... ecco che davanti ad esso non ci sono due persone come avviene nelle attrazioni di Gardaland ma ce ne sono di più in attesa... nelle prime e ultime, le più richieste ci sono utleriori mini serpentine. Ovvio che a salire sono sempre due persone o quante ne può contenere la fila della carrozza.

La differenza sta solo nel punto in cui la direzione del parco decide di fermare il flusso di persone in attesa di salire. A Gardaland vieni fermato prima della stazione e quando devi salire sali dove capita... all'estero vieni fermato davanti alla carrozza che preferisci. Una bella differenza direi.

Coinvolgere il lato sociale dei visitatori? Scusa??!!
Forse Gardaland non lo vuole attuare questo progetto perchè ha tutto l'interesse a vendere i suoi Gardaland Express dove il cliente ha interesse ad acquistarli per avere oltre che un varco prioritario anche la scelta del posto.

Ovvio che ci sono delle modifiche da fare ma credo che una volta fatto il progetto 1 mese di lavoro sia più che sufficiente... basta modificare un paio di serpentine... è la volontà di farlo che manca...

Al MM basta arretrare il tornello (eliminando il display) alla fine della salita e sul piano crei le mini serpentine per prima e ultima fila. Lì volendo potresti anche installare un bel display con ulteriore tempo di attesa per chi sceglie prime e ultime file...
Avatar utente
Messaggio Da Ago
#319627 che poi per esempio sul katun ti posizioni nell cancelletto che vuoi e aspetti anche se devi far passare un treno, il 90% delle volte non ti dicono nulla
Avatar utente
Messaggio Da Liquid_Snake
#319629 Magari sono stato sfigato io, ma ho visitato solo due parchi esteri fino ad ora. Nel primo, PortAventura, ricordo che c'erano i tornelli come in Italia. Nel secondo, Alton Towers, non c'erano ma alla fine della coda c'era un cast member fisso che indirizzava i guest alle carrozze. Ho beccato gli unici parchi europei italianizzati? :lol:
Avatar utente
Messaggio Da lore1991
#319634 Io a PortAventura nelle 2 volte che sono stato ho sempre beccato tornelli pienamente funzionanti e con addetto che smistava (almeno nelle principali attrazioni). Però sono stato entrambe le volte in alta affluenza.