Ciao, per interagire con noi registrati o accedi al forum. Se vuoi rimanere aggiornato

tutti i parchi del mondo in una sola stanza!
Avatar utente
Messaggio Da idste77
#130885 A me non risulta che sia in corso un ennesimo ricorso al TAR.
Tuttavia gli ambientalisti, ma sarebbe meglio dire i politicanti perchè qui la protezione dell'ambiente centra poco (spero che questo ormai si sia capito), fanno sentire i loro dissensi in ogni riunione politica o comunale nelle quali, anche se indette per altri motivi, si finisce sempre per parlare del progetto mediapolis.
C'è ancora chi sostiene, cercando di mettere in cattiva luce il progetto, che verrà solo realizzato il centro commerciale. Ovviamente sono affermazioni senza fondamento, il progetto è stato presentato da tempo ed è online sotto gli occhi di tutti, e così verrà realizzato. Almeno così è stato ribadito più volte dall'amministratore di Mediapolis ed è stato presentato in molte occasioni anche ufficiali e del segmento Parchi a Tema molto di recente.
Secondo le ultime indiscrezioni i lavori dovrebbero iniziare nei primi mesi del 2009. E dovrebbe essere proprio la volta buona...

http://www.parchionline.it
Messaggio Da Parcival
#130889 Non so che dirti, so solo che mancano comunque autorizzazioni a procedere, altrimenti avrebbero già cantierato almeno con il DIA . Del ricorso al TAR sono quasi sicuro, ma potrei sbagliare, ossia so che stavano raccogliendo firme, per mandare al riesame un qualcosa che non era stato dibattuto con il ricorso precdente, dove la MEDIAPOLIS è uscita vincitrice. Adesso non so se è promosso da associazioni ambientaliste, o dai politici locali, che comunque per esperienza hanno dietro sempre qualcuno che spinge su impatto ambientale e compagnia bella. Fintanto che non saranno tutti d'accordo ho paura che pronosticare una data certa di inizio lavori sia alquanto difficile. Vi ricordate il safari park difronte a Mirabilandia, c'era l'investitore, il terreno il gestore, era tutto ok anche per destinazione dei terreni... Ma non se ne è fatto più nulla. Purtroppo ripeto siamo in Italia, dove le minoranze delle minoranze, purtroppo hanno un peso spropositato nel iter decisionale e, spesso, sono proprio queste che per emergere fanno muro...
Messaggio Da Parcival
#130903 Io spero che quanto riportato sia vero, dubito che la britannica possa entrare in lizza per la gestione, almeno fino al rientro della crisi economica che sulla scia della crisi americana stà arrivando in europa, dove l'Inghilterra è stata la più colpita, è forse più probabile la gestione Francese. Torno a ripetere che comunque Valmontone ne è testimone, che il dire che si iniziano i lavori il giorno x dell'anno y, lascia il tempo che trova. Valmontone avrebbe dovuto iniziare i Lavori nel 2005, inizierà solo nel 2009... Con concessioni edilizie approvate e quindi concesse nel 2004...
Avatar utente
Messaggio Da idste77
#130911 Beh, la storia dei due parchi è stata molto diversa.
Terramagica aveva la possibilità di costruire ma mancavano i soldi e un progetto definitivo, mentre per Mediapolis l'ostacolo è sempre stata la valutazione di impatto ambientale con i vari ricorsi al TAR degli ambientalisti. Problemi che ora sono satati superati.
Messaggio Da Parcival
#130914 Non crdo che a Valmontone mancassero i soldi, ne tantomeno un progetto definitivo, gli artwork ed il master plane, ed il proggetto definitivo sono solo stati ridimensionati. Altrimenti non avrebbero ottenuto la concessione edilizia già dal 2004. Gli investitori, sono gli stessi che stanno dietro l'OUTLET. Per MOLFETTA si attendevano gli investimenti :) . In effetti 2 progetti si sono scissi proprio per dare possibilità di una più attenta proggettazione da parte dello studio Mazzoli sulla struttura di Valmontone (i due OUTLET sono entrambi a cura di Mazzoli) . Il problema di Valmontone era che per un accordo quadro tra ALPHA PARK, DRAKO, REGIONE, PROVINCIA, e STATO, si doveva realizzare un "Polo Turistico Integrato" ossia una struttura polivalente, dove oltre OUTLET e PARCO, dovevano sorgere strutture alberghiere, campi da golf, e aree conferenziali, ed un centro sportivo, erano queste strutture che non trovavano i fondi, non il parco, ma in base all'accordo dovevano essere realizzate contestualmente o a distanza di poco tempo. Solo ultimamente con la partecipazione di Arabi, che si accolleranno probabilmente la parte alberghiera e di completamento, sono riusciti a mettere la parola fine all'intera questione :) . Il parco è realta già dal 2004, non decollava, perche alla DRAKO ed ALPHA PARK, mancvano investitori, per il completamento dell'accordo quadro...
Avatar utente
Messaggio Da idste77
#131266 In occasione della manifestazione "Due giorni per l'autunno" svoltasi al Castello di Masino in questo weekend, Giulia Maria Crespi Monzoni, attuale presidente del Fai, rilancia le sue critiche sul progetto del nuovo parco Mediapolis e minaccia un ennesimo ricorso al Tar. Dopo i passati ricorsi, tutti respinti dal Tribunale, questo avrebbe come obbiettivo quello di denunciare il fatto che la Regione Piemonte abbia deciso di investire soldi pubblici per migliorare la futura viabilità stradale nei pressi del parco, con il potenziamento di alcune strade e dei caselli autostradali....

http://parchidivertimentoatema.blogspot.com/
Avatar utente
Messaggio Da idste77
#132026 Il 7 novembre 2008 è comparso sul settimanale Il Canavese un nuovo articolo sul parco, il quale riporta la notizia che mercoledì scorso è stata sancita la collaborazione con i grupppi Unipol e Stf che affiancheranno la società Mediapolis nelle operazioni di Project Financing. . L'investimento complessivo sarà di 335 milioni di euro, dei quali 5 milioni derivati da sovvenzioni pubbliche. Inoltre vengono citati (non ufficialmente) alcuni gruppi privati interessati al progetto:
1) Compagnies des Alpes: gruppo francese che gestisce alcune importanti stazioni sciistiche italiane e francesi (per es. quella di Courmayeur in Valle d'Aosta).
2) Parques Reunidos: società che si occuperebbe del parco a tema e che attualmente gestisce numerosi parchi europei tra i quali Mirabilandia.
3) Policentro Italia: società che gestirà lo spazio commerciale di 36 mila metri quadrati.
Tra principali finanziatori del progetto figura anche la Telecom, in aggiunta ad una quindicina di finanziatori locali.

Nell'articolo si ribadisce la volontà del FAI di inoltrare un altro ricorso al TAR per contrastare il progetto.
Avatar utente
Messaggio Da atreiu
#132045 insomma ma sti lavori iniziano o no? L'ennesimo ricorso potrebbe ritardarli ulteriormente? Se sono già stati bocciati i ricorsi precedenti perchè si ostinano ancora?
Avatar utente
Messaggio Da Maite-nageur
#132046
atreiu ha scritto:insomma ma sti lavori iniziano o no? L'ennesimo ricorso potrebbe ritardarli ulteriormente? Se sono già stati bocciati i ricorsi precedenti perchè si ostinano ancora?


In primavera.

Mediapolis, accordo con Unipol Intanto la pioggia allaga l'area dove sarà costruito il parco
la Sentinella — 06 novembre 2008 pagina 03 sezione: IVREA

IVREA. La pioggia e l’esondazione della roggia dei Cugnoni allagano l’area dove saranno costruiti il parco a tema e i centri commerciali di Mediapolis. Accade nello stesso giorno in cui Confindustria Canavese annuncia un accordo tra Mediapolis, Unipol Merchant e Stf, la società del consorzio cooperative di costruzione a Bologna. L’accordo è stato firmato martedì, a Milano. Non si conoscono, al momento, altri dettagli sull’accordo. Si sa, comunque, che per la Mediapolis rappresenta un tassello importante in vista dell’annunciata partenza del cantiere, prevista per la primavera prossima. Le aspettative sono molte. La stessa Confindustria sottolinea: «I benefici sul territorio non sono solo quelli delle ricadute economiche, ma anche del miglioramento della visibilità, con la conseguente crescita dell’offerta turistico-ricettiva e dell’appeal generale in grado di stimolare la localizzazione di iniziative produttive. Nel parco, infatti, si prevede ogni giorno un flusso fino a quindicimila visitatori, un grande pubblico a cui presentare le risorse del territorio». L’associazione degli imprenditori tiene inoltre a precisare come sia «particolarmente significativo il fatto che l’industria dei parchi a tema sia, al di là della crisi economica, in crescita e in attivo in Europa e in Italia. Il modello di business — aggiunge — è conosciuto, d’altra parte, per essere anticiclico: una spesa estremamente popolare da affrontare anche solo una volta l’anno». Ad Albiano, il sindaco Gildo Marcelli saluta con piacere ogni nuovo tassello che avvicini la società all’inizio dei lavori. «Sinceramente — dice — mi sto impegnando per quanto è nelle mie possibilità per fare sì che si possa davvero partire con il cantiere in primavera e si possa cominciare a dare risposte a tutti coloro che, con insistenza, chiedono lavoro. La situazione è davvero difficile, la fila di persone che arriva nel mio ufficio a raccontare la propria storia e a sperare in un’occupazione è molto lunga. A volte ci sono situazioni assurde: è stato da me un uomo, padre di due figli, e mi ha raccontato di essere stato licenziato da un lavoro in nero. Non so se mi spiego...». E se, passo dopo passo, Mediapolis annuncia di stare lavorando agli ultimi adempimenti burocratici, il dibattito sul territorio non è comunque ancora sedato. Gli ambientalisti, attenti a monitorare ogni aspetto della lunga e complicata vicenda, hanno verificato l’allagamento dell’area in questi giorni, con uno stato di allerta di basso livello. Le immagini sono chiare e gli ambientalisti ripetono sempre lo stesso ritornello. Lo ripeteranno anche in occasione della presentazione del ricorso al Tar — il deposito formale sarà ufficializzato a giorni — contro la delibera della Provincia di Torino che dà una valutazione positiva dell’impatto ambientale. Restano, al di là del ricorso delle associazioni ambientaliste che da sempre si oppongono al progetto (Fai, Italia Nostra, Legambiente, Wwf) da sciogliere alcuni nodi legati all’accordo di programma tra gli enti che dovrà essere sottoscritto nelle prossime settimane. Il coordinamento del lavoro delle varie direzioni per arrivare all’accordo di programma è direttamente a cura della presidenza della Regione. Rita Cola
Avatar utente
Messaggio Da dodo1
#132104 pasato da aosta proprio ieri..
abbiamo visto la scritta MEDIAPOLIS piantata nella terra (la solita) a ridosso dell'autostrada..
nulla di nuovo.. :wink:
Avatar utente
Messaggio Da idste77
#139928 Il settimanale locale Il Canavese riporta la notizia che nella giornata di ieri, mercoledi 8 aprile 2009, si è svolta l'ultima Conferenza dei servizi sul progetto Mediapolis. Nell'articolo, il presidente della Provincia di Torino Antonio Saitta, afferma che questo è l'ultimo passaggio prima della firma dell'accordo quadro con la Regione Piemonte e dare successivamente il via ai lavori.

Speriamo sia la volta buona e che presto si vedrà qualcosa di concreto.
Avatar utente
Messaggio Da Neo
#139940 SERI DUBBI (cit.)...valmontone docet...
Messaggio Da Parcival
#140347 Sono passati quasi 8 mesi dal mio ultimo intervento, e non mi sembra che la situazione sia migliorata. Si è solo cambiato l'asset finanziario che teoricamente dovrebbe investire nel proggetto. E già questo secondo me è un punto a sfavore, vuol dire che altri si sono tirati indietro dopo essere stati per anni in ballo, a che pro ? Io una risposta l'avrei, ma la tengo per me. Si è anche detto in primavera s'inizia, siamo in primavera e non si è visto ne mosso nulla, addirittura manca ancora l'accordo con la Regione. Ricordo che VALMONTONE ha tutti i permessi, accordi e concessioni pronte dal 2004, e proprio per una mancanza d'investimenti e cambi vari, solo ad oggi Aprile 2009 possiamo effettivamente confermarne la realizzazione. Intanto il ricorso ennesimo del FI è arrivato al TAR, e quindi prevedo che almeno fino al proferire dello stesso la regione non potrà firmare nessun'accordo. Se va bene firmeranno in Autunno, per iniziare il cantieraggio nella primavera del 2010, per mettere in sicurezza la zona, che è alluvionale le prime opere di contenimento devo iniziare per forz di cose con la bella stagione, per evitare gli straripamenti, purtroppo frequenti (l'ultimo è di qualche mese fa). Altra cosa che mi fa storcere il naso, è la presenza di TELECOM tra gli investitori... TELECOM lo ricordo a tutti è sull'orlo del fallimento, devo capire io dove prenderà soldi da investire... Non parliamo poi dei 335 milioni d'investimento, rapportati alla superficie disponibile (sembrano esagerati).