Ciao, per interagire con noi registrati o accedi al forum. Se vuoi rimanere aggiornato

tutti i parchi del mondo in una sola stanza!
Avatar utente
Messaggio Da lelerossi
#332211 Sulla pagina di facebook sono state postate delle foto delle prove di illuminazione che si stanno svolgendo in questi giorni nell'acquario:

Immagine

inoltre, sempre parlando di illuminazione, nelle ultime settimane è stata installata una particolare illuminazione per i ponti che attraversano il laghetto:

Immagine

Immagine

Immagine

(parlano sempre di prove, non ho capito bene se vogliono sceglierne uno oppure se cambierà colore)

:wink:
Avatar utente
Messaggio Da lelerossi
#333355 Oggi sulla pagina di facebook dell'Acquario sono state pubblicate nuove foto, e sono più avanti di quanto pensassi:

Il SEA LIFE Roma Aquarium sta per diventare realtà. Iniziato il riempimento della vasca oceanica, la più grande dell’Acquario, con una capienza di 524mila litri d’acqua e attraversata da un futuristico tunnel con vista a 360°

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine
Avatar utente
Messaggio Da lelerossi
#333392 Quello di Gardaland è di 3.000 mq, questo di Roma 14.000 mq, di questi 14.000 all'Acquario tradizionale saranno destinati 5.000 mq:

Immagine

Immagine

Qui un altro articolo:

Immagine

Ed un altro ancora:

Fonte: http://roma.corriere.it

Acquario al Laghetto, l’apertura
nella primavera 2016 con 100 specie


Immagine

Si avvicina l’apertura del Sea Life Roma Aquarium. ha preso il via sabato 12 la fase di riempimento della vasca oceanica, la più grande dell’Acquario, con 524mila litri d’acqua. Attraversata da un futuristico tunnel con visuale a 360°, novità assoluta in Italia e principale attrazione del Sea Life Roma Aquarium, la vasca oceanica accoglierà creature straordinarie come eleganti razze, squali e coloratissime specie tropicali.

Temperatura a 24 gradi
La vasca oceanica sarà inizialmente riempita con semplice acqua dolce, portata a temperatura di 24 gradi e resa poi simile a quella marina mediante l’aggiunta di uno speciale sale. Una volta completata questa fase, che avrà una durata di 24 ore circa, si procederà al riempimento delle successive 30 vasche, alla pulizia e alla manutenzione con operazioni di monitoraggio continuo al fine di predisporre l’habitat all’arrivo delle creature marine, previsto dopo un mese e mezzo circa. Prima di ospitare i 5000mila esemplari appartenenti ad oltre 100 specie acquatiche, sarà infatti necessario attendere la maturazione del biofiltro, un sistema naturale che pulisce l’acqua dai rifiuti organici grazie alla presenza di vari ceppi batterici. A questo metodo biologico, si affiancherà quello meccanico dello schiumatoio, che rimuoverà i detriti organici sotto forma di schiuma.

«Siamo allo scatto finale»
«Siamo entusiasti di poter finalmente regalare alla città il suo Acquario - dichiara Silvio Giannino, General Manager del Sea Life Roma Aquarium - Primavera 2016 non è più un obiettivo, ma un traguardo che stiamo raggiungendo passo dopo passo, rispettando l’impegno preso con i romani. Con il riempimento delle vasche diamo il via al rush finale. Lo step successivo sarà accogliere le creature marine che le popoleranno e permettere loro di ambientarsi. Il Sea Life Roma Aquarium sta per diventare realtà».

«Biodiversità in 30 vasche»
Il Sea Life Roma Aquarium costituirà, dunque, un’importante rappresentazione della biodiversità. Nelle 30 vasche tematizzate sono ricostruiti diversi ecosistemi naturali che si susseguono idealmente in un percorso che va dalle acque dei fiumi al Mare Mediterraneo, dai mari tropicali ai grandi oceani. A dare il via al riempimento della vasca oceanica sono stati i 12 giovani ambientalisti, bambini dai 6 agli 11 anni che hanno vinto il contest indetto da Sea Life Roma Aquarium per far parte del Comitato per la salvaguardia del mare.

Il Municipio
«L’avanzamento dei lavori di realizzazione dell’Acquario di Roma, che proprio oggi ha colmato di acqua le prime vasche, rappresenta certamente una buona notizia per l’Eur, per anni degradato da molti cantieri infiniti. Dopo gli esposti che nella passata primavera abbiamo presentato alla Corte dei Conti, infatti, si è avuta un’accelerazione in tutte le opere in stallo: presso le Torri di Ligini sono stati allestiti i ponteggi per la realizzazione del quartier generale Telecom, nel cantiere del Luneur i lavori procedono più speditamente e oggi c’è stata finalmente anche la saturazione delle vasche nell’Acquario di Roma. Grazie anche alla rinnovata collaborazione tra il Municipio e la nuova dirigenza di Eur spa, confidiamo che il 2016 sarà un anno di svolta e di rilancio per tutto il quartiere, con la conclusione dei cantieri che per molti anni hanno bloccato lo sviluppo di questo quadrante cittadino». Lo ha dichiarato Andrea Santoro, presidente del Municipio IX Eur.
Avatar utente
Messaggio Da lelerossi
#334762 Ecco la mappa della zona Sea Life:

Immagine

Il sito ufficiale:

https://www2.visitsealife.com/rome/

Ed ecco alcune foto del cantiere delle sistemazioni esterne (Scattate dall'utente isoA4 di ww.skyscrapercity.com):

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine
Avatar utente
Messaggio Da lelerossi
#352777 Ci si riprova:

Eur spa con un nuovo accordo ha messo la concessionaria Mare Nostrum in condizione di concludere i lavori, superando le vicissitudini economico-finanziarie che l'hanno coinvolta. Se però i lavori non termineranno entro il 31 gennaio 2018, ci sarà la risoluzione automatica del contratto.
Credo davvero che questa sia la volta buona per concludere l'ultima opera incompiuta nel perimetro di competenze di Eur spa, dopo il completamento dei lavori del Roma Convention Center La Nuvola e l'apertura del Luneurpark.


Immagine

Spero che sto supplizio dell'acquario finisca nel più breve tempo possibile perché veramente è una situazione vergognosa.
Anche per Roma.
Avatar utente
Messaggio Da lelerossi
#354157 Nuova puntata dell'Acquario di Roma (che boh, non sappiamo se aprirà mai a questo punto);

Pare che ospiterà un qualcosa di un Club Rotary il 28 ottobre, quindi in teoria dovrbbe essere più o meno finito, no?
(vi posto tutto l'articolo ma vi evidenzio solo la parte sull'acquario che tanto di quello che fa sta confraternita di ricconi ci interessa poco, immagino :lol: )

IL NUOVO ACQUARIO DI ROMA INTERCLUB 28-10-2017
"IL NUOVO ACQUARIO DI ROMA, CAPITALE DEL MEDITERRANEO SARA' ECCELLENZA ITALIANA DELLA GREEN ECONOMY"
Conviviale 28 ottobre 2017 presso la struttura dell’acquario di Roma all’EUR primo appuntamento verso l’incontro internazionale 2018 dei Club Rotary che affacciano sul mediterraneo.


Cari Amici ed Amiche, nella conviviale “Mediterraneo motore di cambiamento” tenutasi nel mese di maggio, abbiamo affrontato i problemi legati ai cambiamenti climatici. Il nostro Presidente Internazionale Ian H.S. Riseley ha dedicato la sua annata Rotariana 2017-2018 alla salvaguardia dell’Ambiente. Il Presidente eletto ha dichiarato che la tutela dell’ambiente e il voler affrontare le questioni legate ai cambiamenti climatici sono argomenti essenziali per il Rotary . Il motto di quest’anno del Rotary di tutto il mondo è “Il Rotary fa la differenza”, dobbiamo necessariamente divulgare questo messaggio ricordando che “ ognuno di noi può fare la differenza con le proprie azioni quotidiane” per tutelare la nostra terra per le future generazioni.
L’area del Mediterraneo ha rappresentato per l’Europa argomento prioritario già negli anni immediatamente successivi al Trattato di Roma del 1957. La prima tappa della politica mediterranea si è tradotta nella stipula di diversi accordi di associazione cui hanno fatto seguito accordi diretti ad una progressiva integrazione economica. Successivamente sono stati istituiti i programmi integrati mediterranei (programmi di sviluppo). Nonostante i progressi realizzati e gli sforzi compiuti, in questi anni i risultati non sono stati quelli attesi.
Quali possono essere i settori coinvolti in un’azione di proposte coordinate nel mediterraneo rivolti alla sostenibilità e alla salvaguardia dell’ambiente? Come sarà possibile evitare l’innalzamento delle temperature che provocano disastri ambientali. Come creare opportunità di benessere per evitare ingenti flussi immigratori delle popolazioni?

ACQUARIO2La cura del mediterraneo potrebbe riguardare vari settori: efficienza energetica nell’edilizia privata e nell’industria, fonti di approvvigionamento energetico,agricoltura biologica (per l’approvvigionamento del cibo),risorse idriche,razionalizzazione dell’uso dei suoli, la salvaguardia dei sistemi boschivi (estensione delle foreste e combattere gli incendi boschivi),mobilità sostenibile delle città, trattamento dei rifiuti nell’ottica nel recupero per un’economia circolare, salvaguardia dei mari e degli organismi marini (pesca acquacultura, pulizia dei mari), sviluppo di un microcredito rurale per le piccole attività nei paesi disagiati.

Nell’ottica della tutela ambientale e del benessere delle popolazioni del mediterraneo, quali possono essere le azioni che il Rotary può intraprendere in un contesto internazionale per l’ambiente ed il mediterraneo? Quali possono essere le opportunità di cooperazione internazionale e chi potrà svolgere il ruolo di coordinamento per un’azione comune di sviluppo?

D’allesame degli argomenti indicati, ed essendo talmente vasto l’argomento, la manifestazione sarà suddivisa in più incontri che si terranno nel corso dei prossimi due anni. Al momento si è scelto di trattare tre argomenti:

- Il primo, che si terrà all’interno dell’ acquario di Roma, dovrà riguardare il Mare e la tutela marina;

- Il secondo riguarderebbe il problema dell’energia e le tecniche di approvvigionamento;

- Il terzo riguarderebbe il problema dell’approvvigionamento dell’acqua in tutto il mediterraneo;

ACQUARIO3La manifestazione sarà così articolata.

Ore 10,00 accoglienza presso l’acquario di Roma (laghetto Eur)

Ore 10.15 apertura dei lavori, Introduce il Presidente del Rotary Club Roma Foro Italio Fabio Massimo Aureli “Verso l’incontro internazionale 2018 dei paesi del mediterraneo”, il Presidente della commessione Rotary Club Roma Foro Italico “Green Economy e sviluppo sostenibile” Ing. Edoardo Roberto e l’Ing. Domenico Ricciardi Presidente Mare Nostrum Romae.

Ore 10.30 Interventi dei Presidenti dei Rotary Club aderenti all’iniziativa.

Ore 10.40 (Dott. Angelo Consoli direttore Ufficio Europeo di Jeremy Rifkin.) La terza rivoluzione industriale nel mediterraneo quali prospettive ?

Ore 11,00 (On. Alfonso Pecoraro Scanio Presidente Fondazione UniVerde –Docente di “Turismo sostenibile” Università di Roma Tor Vergata.”La sfida della sostenibilità:mediterraneo mare da difendere e valorizzare".

Ore 11,25 (Archimede Solar Energy gruppo Angelantoni) .Le proposte e i progetti delle fonti energetiche alternative nel Mediterraneo. Quali sono le opportunità del solare a concentrazione per il manifatturiero italiano e quanto può fare l’Europa per adottare iniziative di cooperazione internazionale nel mediterraneo.

Ore 11,45 (Ing. Catello Masullo) . Risorse idriche e le opportunità delle scelte strategiche nei paesi. Si potrà risolvere il problema degli approvvigionamenti idrici nei paesi disagiati utilizzando l’acqua dal mare.L’Australia lo ha fatto, noi abbiamo progetti nel Mediterraneo?.

Ore 12,30 Illustrazione del progetto dell’acquario di Roma da parte del Presidente di Mare Nostrum Romae Ing. Domenico Ricciardi e vistita nell’acquario virtuale su schermi 3D.

Ore 13,30 Conviviale internamente all’acquario.


fonte: http://www.rotaryforoitalico.it