Ciao, per interagire con noi registrati o accedi al forum. Se vuoi rimanere aggiornato

Sezione dedicata ai parchi italiani del gruppo Merlin. Scheda del parco Gardaland
Avatar utente
Messaggio Da Artea
#346004 Io non la vedo così male come novità, certo gli scossoni sono un problema, la portata oraria che crolla altrettanto, tuttavia la VR si presta ad essere attrezzata su coaster obsoleti e/o poco intensi. Tutto starà nella qualità del filmato ma soprattutto nella sincronia perfetta tra filmato e accelerazioni reali (anche solo per non farsi male...). Detto questo a parità di budget non penso si possa fare miglior rehab o nuova attrazione...


p.s. questa novità allunga la vita di altri 10-15 anni per le care MM che rischiavano invece di essere demolite.
Avatar utente
Messaggio Da Artea
#346072 Io credo che il VR invece sia il futuro, per il semplice fatto che è una tecnologia con margini di sviluppo immensi, sia per quello che riguarda la grafica percepita sia per quel che riguarda il visore stesso. Ritengo che campi di sviluppo possano anche essere la realtà aumentata, non solo quella virtuale. In entrambi i casi si configurerebbe una alternativa economica alle scenografie lungo il percorso. Oppure potrebbe diventare un plus da aggiungere alla scenografia base, contribuendo a rendere diverso un giro dal precedente.
Attualmente il visore è un oggetto costo e ingombrante, un po' come i telefonini degli anni '90, ma se la domanda resta forte lo sviluppo porterà a modelli economici e performanti.
Pensate a che livello di interazione potrebbe portare una queueline se un visore wi-fi fosse consegnato all'inizio della coda, oppure.... (Hermy mi odierà lo so).... all'ingresso del parco.
Certo il top della qualità resta un investimento tipo Taron, ma chi se lo può permettere?

In sostanza può essere una rovina o una opportunità a seconda dell'intelligenza con cui verrà gestito, ma ripeto ho l'impressione che sarà il futuro dei parchi a tema.
Avatar utente
Messaggio Da peppe2994
#346076 Quando hai parlato di sostituire le scenografie reali mi hai fatto sussultare dalla sedia :?

Il margine di sviluppo l'abbiamo già. E' Darren Brown Ghost Train. Può piacere o non piacere.

Il discorso visori in queue line od in giro per il parco non avverrà mai per motivi pratici:
-Non è ingegneristicamente realizzabile via wi-fi un sistema real-time in grado di gestire migliaia di visori contemporaneamente.
-La batteria dura poco nel caso di visore con smartphone mentre il visore vero richiede sempre una fonte di energia e di elaborazione dedicata.

Direi che siamo salvi.
Avatar utente
Messaggio Da Artea
#346081 Non è il mio settore, ma nel parco credo la la realtà aumentata non sia così difficile da implementare. Alla stregua dei sistemi tipo Pokémon go sarebbe il visore a ricevere l'input e a sovrapporre l'oggetto in scena.
Idem per le interazioni lungo la coda, dove potrebbero avere segmenti di realtà virtuale gestita su un numero limitato di guest, come succede normalmente per le scene a gruppi.
Chiaro che non sarà implementato domani, ma non mi porrei limiti tecnologici di batteria o altro, in fondo siamo agli arbori nello sviluppo dei visori, solo nel 2000 non mi sarei immaginato la potenza di calcolo che hanno gli smartphone moderni.

Opinione personale è che le scenografie non possano essere sostituite, però possono essere arricchite in maniera dinamica e potenzialmente non ripetitiva attraverso la realtà aumentata. Ripeto, oggi è pacchiana e quasi fastidiosa, ma se sviluppata a dovere potrebbe diventare qualcosa di armonico.
Avatar utente
Messaggio Da muchwoo
#346082 Anche con una batteria infinita e un wi-fi perfetto trovo complicato realizzare una VR applicata ad un intero parco o solo per una queue line.
Il problema è che i visori per il momento necessitano anche di una telecamera o un qualche sensore esterno per rivelare anche i movimenti di tutto il corpo, trovo difficile piazzare migliaia di videocamere per fare il tracking di tutti i guest.
Inoltre la VR isola completamente la persona che lo indossa, nella simulazione bisogna garantire una grande precisione nel visualizzare gli avatar degli altri guest per non finirci contro.
La realtà aumentata invece può essere un contorno interessante da aggiungere in un parco, anche se per il momento è ancora una tecnologia molto acerba.
Trovo entrambe le tecnologie interessanti e con un gran potenziale da applicare in un parco a tema, curioso di vedere come si evolveranno :D .
Avatar utente
Messaggio Da peppe2994
#346088 Le potenzialità ci sono, questo è indubbio,però si concentreranno su ambiti specifici.

Per esempio, sui coaster si può arrivare ad un'ottima resa con display degli smartphone più grandi e risoluzione 8K.

Un bel walktrough con i visori veri si può fare, tutto discretamente cablato dall'alto con un computer per la gestione a prezzi accessibili per un parco.

Ma camminare in giro a caso, quello no. Però si possono fare attrazioni con poche persone chiuse dentro una stanza.

Mia opinione, credo che la moda VR passerà presto, o comunque che rimarrà una tipologia di esperienza sfruttabile da un'attrazione per parco.
Messaggio Da DrAlexx
#346215
birmano ha scritto:non mi dispiace come idea, basta che il tema venga studiato bene per integrarsi con le jungle e fuga e senza catastrofi o scenari apocalittici.
magari integrando il percorso con grandi effetti d'acqua per poi spegnerli l'anno dopo... sarebbe in linea con la politica del parco :D
non si può fare una petizione per riaccendere le fontane su raptor?


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Avatar utente
Messaggio Da Lucantropo
#346276 Io sono d'accordo con Artea.

La VR o aumentata che sia... porterà con ogni probabilità a sviluppi che oggi difficilmente possiamo immaginare se non con grande fantasia ed apertura mentale. Non è detto che i Visori dovranno per forza di cose essere qualcosa di buio ed isolante, potrebbero un giorno anche essere dei semplici occhiali olografici o con tecnologia HUD che magari ti permettono di vedere animazioni o altri contenuti in sovrapposizione con l'ambientazione e la tematizzazione reale, senza impedirti di guardare dove stai camminando e chissà che altro.

Guardandoci indietro, rideremo di quelli che oggi definiamo dei "limiti".
Avatar utente
Messaggio Da peppe2994
#346350 Spero sia una foto scattata di corsa tanto per allegarla al comunicato perché non ci credo che non li assicureranno.

Poi vediamo un visore cinese da pochi euro. C'è un limite alla pezzenteria. Non credo arriveranno a tanto.