Ciao, per interagire con noi registrati o accedi al forum. Se vuoi rimanere aggiornato

Sezione dedicata ai parchi italiani del gruppo Merlin. Scheda del parco Gardaland
Messaggio Da WC90
#361279 Beh ma non è una cosa che non si augura, tipo disgrazia. In questo caso, sarebbero loro (parco e/o merlin minuscolo) a cercarsela, volontariamente
Messaggio Da Zambo83
#361298 La vedo molto dura l'apertura del parco acquatico Legoland. Hanno delle restrizioni talmente impossibili che già altri parchi acquatici hanno passato la palla al 2021...
Poi per Gardaland forse sarà il primo anno in cui riceveranno visita da quelle famiglie che fin'ora non ci andavano per evitare il troppo casino.
Avatar utente
Messaggio Da Pandolf
#361305 Sono contento, che alla fine " mi hanno ascoltato"! A Gardaland si potrà fare la fila virtualmente come già succede negli altri parchi della società: I Legoland, Heide park, ecc...... prenotando le attrazioni ( credo gratuitamente ) sull'app del parco.
Messaggio Da Vespe
#361357 Mamma mia,
è da tantissimo che non scrivevo una vespe recensione qui, saranno stati secoli, forse anni.

Ebbene rilassatevi, preparate i pop corn, perchè sarà una recensione lunga; no scherzo.

Dopo 5 anni di assenza, come tutti voi sapete vivo e lavoro in francia, sono tornato con mia mamma e mio fratello al parco;

le ragioni erano molteplici:
1) ero in astrinenza da parchi divertimento
2) la mia morbosità per sapere e conoscere le modalità di gestione della clientela di un parco durante il covid, erano tantissime.
3)beh, gardaland è sempre gardaland, e aver visto la TPCREW, mi ha sollevato il morale.

PARCHEGGIO.
Inizia l'avventura dal parcheggio; mi rendo conto che il parco, facendo fronte alla crisi, abbia centesimato sul personale del parcheggio.
Se prima del covid c'erano chessò, 4 addetti o 5, che posizionavano le vetture, ora troverete un solo membro del personale in cui vi dice di parcheggiare dove trovate posto, e che le regole di restrizioni non ci sono.
Al primo impatto ci siamo tutti chiesti cosa volesse dire, poi ce ne siamo resi conto una volta entrati.
Lo stress inizia dal parcheggio, gente che entra in contromano , una vera giungla.
Ci accorgiamo che la direzione per il social distancing ha bannato dei posti vettura con delle croci, ma che tutti parcheggiano sopra, poichè l'unico ragazzo all'ingresso del settore, non vede che il parcheggio è saturo, e che tutti fanno quello che vogliono;
volevamo rispettare le regole, ma sfiniti, dico a mio fratello " parcheggia sulla X, chissene frega, non possiamo stare qua a perdere un'eternità per trovare posto"

INGRESSO E CONTROLLI

Passato il jungle store, ci accorgiamo che la temperatura viene presa da telecamere termiche poste in alto, il che va benissimo e snellisce le operazioni di accesso, così come l'enorme serpentina che fa smaltire bene la coda, accedendo ai vari segna posti.
Primo errore: l'addetto del parco non è a un metro di distanza e ci si passa di fianco tranquillamente, così come quella che deve scansionare il biglietto di ingresso.


ATTRAZIONI
Il dramma inizia dal transgardaland express.
Non ci sono chiare informazioni su come sostare nelle file di attesa, ne tanto meno su come sedersi sulle attrazioni.
Scopriamo chiedendo che se si fa parte dello stesso nucleo famigliare, ci si può sedere tutti vicini sulle attrazioni, dicendolo prima.

Ma nelle file di attesa? ecco il dramma.
su questo stesso principio, le comitive, i fidanzatini e famigliole, anzichè separarsi e sttare ognuno sul bollino giallo, stanno sul bollino ma raggruppandosi, creando assembramenti, e quindi annullando il distanziamento sociale tra una corsia e l'altra.

Il problema maggiore è stato su raptor e mammut, dove si vedono corsie con bollini gialli, e corsie senza.
I guest occupano la corsia senza bollini, annullando il distanziamento.
discutendo con altri guest, ci siamo detti che magari il parco si è sbagliato e non ha modulato con attenzione le file, e invece dopo aver compiuto nel modo sbagliato la coda, dopo 20 minuti, ci siamo resi conto che stavamo sbagliando e che, dovevamo bloccare la coda, aspettare che la corsia senza bollini fosse state libera, e riprendere il cammino.
Una logica che nessuno capirà mai, e che onestamente non è chiara.
TUTTI devono staccarsi e stare sul bollino giallo, ma invece col pretesto del gruppo famigliare, stanno appiccicati, ammassandosi.

le code vengono poi fermate, svuotate, e sanificate a mano, rallentando l'attesa, e snervando i guest.


APP QODE.

il dramma. il sistema è buono, ma non funziona e vige il caos.
non prenotate attrazioni multiple, perchè il tempo di attesa dato, non è reale, quindi vi capita di dire " manca un'ora alla chiamata per raptor" vi dirigete altrove, e mentre andate l'app chiama voi.
prenotate se siete in gruppo una sola persona; l'app può contare 4 pax, e se scade, vale 30 minuti.
altro dramma, come i fastpass di disneyland, la gente si precipita prima, ostruendo l'ingresso, e creando rassembramenti.
( un minuto di silenzio per il povero impiegato all'ingresso con il cellulare , di cui si subisce angherie e insulti di tutti i tipi)


SHOW ESTERNI.

stendiamo un velo pietoso. teoricamente solo poche persone possono assisterne, ma poi la gente si aggrega, facendo assembramenti e bloccando il traffico.
Ho visto lo show western JUST MARRIED ( una roba del genere), simpatico,ma non troppo coinvolgente.
Non ho visto gli altri , causa temporale scatenatosi a fine serata.


RISTORAZIONE

Altro caos, con sistema da rodare.
Teoricamente dovrebbero stare sui pallini gialli 4 persone al max per procedere al pagamento in cassa, in realtà si forma una coda automatica, dove non è facile evitare il rasembramento, e dove tutti ti camminano e passano a due cm dal naso.
Ti danno in mano un buzzer ( buffalo ranch), idea carina, ovviamente ci siamo tutti risanificati le mani, poichè il buzzer è stato toccato da tutti, così come la bottiglia di coca cola o di acqua...o meglio, mangiavo, bevevo limitatamente, e mi sanificavo le mani dopo ogni volta, datosi che mangiavo delle costine di maiale ( piatto che io avrei tolto dal menu, in quanto dai, le costine vanno mangiate con le mani, non esiste con forchetta e coltello!)


PERSONALE

Molto simpatico, alla mano è disponibile. Stendo un velo pietoso per quelli del blue tornado; 0 professionalità.
In faccia ai guest che parlavano delle loro serate da ubriachi, lanciando bestemmie come "cazzo" o altro.
La sagra del paese.

Grazie a tutti gli altri che hanno saputo farci usufruire delle attrazioni, a quelli che ogni volta disinfettavano il treno, o gestivano gli ingressi delle app. GRAZIE, io so cosa vuol dire <3





TIRIAMO LE SOMME

Dunque, è chiaro che allo stato attuale, non consiglio di visitare il parco; questo come altri eh.
fatevi l'abbonamento, visto che regalano la stagione 2021.
Per me, è troppo prematuro andare in un parco divertimenti .
Più che divertirsi, è uno stress.
Stress da prenotare una corsa, stress di litigare con la gente in coda, stress per tutto.
In una giornata riuscite tranquillamente a fare tutte le attrazioni almeno una volta, qualche bis è concesso.

Ci siamo divertiti, mi sono sentito in sicurezza, ma in certe occasioni siamo usciti dicendoci " se ne siamo usciti non infetti, è un miracolo"
Ultima modifica di Vespe il dom giu 14, 2020 4:23 pm, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
Messaggio Da Mino93
#361365 molte cose le ha già dette il vespe e concordo al 100%.
Un pò di pensieri random dopo 2 giorni al parco:
-la segnaletica orizzontale nel parcheggio e nei vari viali del parco totalmente inutile. Nel parcheggio non viene rispettato lo sfalsamento dei parcheggi, nei viali dei parchi idem sopratutto considerando che sono tutte vie abbastanza larghe il distanziamento é quasi naturale. Poi mi lasci aperta la via secondaria del mulino nel west che arriva a raptor...bha.
-bolloni nella coda. Non si capisce un cazzo. Ci siamo arrivati noi dopo un bel pò di dover saltare una fila di serpentina. Disney insegna "ti segnalo i luoghi dove é vietato stare invece di quelli dove devi stare"
-nuclei famiglia/amici/congiunti: capisco che sia difficile e non possono chiedere lo stato di famiglia ad ogni ride ma che ci fosse una regola di base, un modo piu veloce per indentificare i gruppi o le famiglia, soprattutto per i poveri operatori che devo dividere le persone sulle ride
-app prenotazione, un casino unico. Nessuno spiega come funziona, se funziona per singolo o per gruppo, le tempistiche varie ecc Ci abbiamo messo mezza giornata a capirlo. Ci voleva tanto fare un video basic di spiegazione/ introduzione da trasmettere sui vari maxischermi del parco?
-Richiesta delle prenotazione al momento dell'ingresso, mi fai entrare nel piazzale del parco, mi fai fare la coda infernale all'ingresso e poi al momento di entrare al parco mi chiedi se ho la prenotazione? ma chiederla prima di farmi fare le mille procedure d'ingresso? prima dell'ingresso al tunnel, al parcheggio ecc. ma non quando ormai sono praticamente dentro...
-ristorazione: sistema orrendo che rallenta tutto, piccolo esempio di ieri: colazione alla merlin stube 15 minuti per 1 cappuccio brioche e succo. Ti siedi ordini via telefono (quasi fantascienza) poi arriva la cameriera a prelevare i soldi e lei ti consegna il buzzer per andare a prelevare il cibo. In tutto 15 minuti per una cosa che al bancone di un bar si fa in 2 minuti. Pranzo al saloon, entriamo e ci sediamo subito, ci viene detto di andare in cassa a pagare e ci verrá portato il cibo direttamente al tavolo, idea ottima di base che funziona similmente come al be out guest al lunch. Peccato che 1 cassa aperta solo e ci abbiamo messo 30 minuti solo per ordinare, poi le pizza in 5 minuti arrivare subito. Ovviamente mega assembramento in coda alla cassa del ristorante. Per i chioschi si rallenta tutto perché ti devi prenotare anche se non c'é nessuno in coda, assurdo ed inutile visto che crei solo assembramento della gente che aspetta il proprio turno quando potevano essere serviti tutti tranquillamente.
- Sanificazione delle ride. Ok ci sta é giusto, ma poi io mica ho visto gente che sanificava le superficie del parco, come panchine e co. Ok il coaster e la queue line pulite ma poi la panchina fuori sparse per il parco? Poi tutta questa sanificazione la vedo leggermente inutile, preferire l'obbligo di sanificare la mani prima di salire come succede sulle jungle. Fanno la stessa cosa agli universa obbligo di gel prima di salire sulla ride.

Alcune foto per far capire cosa ho notato che non funziona:
questa é la coda per entrare nell'area dei 44 gatti, come si nota zero distanziamento visto che nessuno capisco come funzionano i bolloni per terra
Immagine
qui si vede che le code a serpentina non si capisce dove si deve stare, la fila centrale siamo noi distanziati e sulla sinistra una fila vuota per distanziare senza bolloni, ma sulla destra (fila senza bolloni) tutti ammassati perché é confusionario come sistema.
Immagine
assembramento fuori dalle ride per aspettare il proprio turno, quindi si ha un app per non fare la coda ma poi la coda si fa lo stesso :lol:
Immagine

infine dico, tante cose fatte inutilmente, hanno sopravvalutato l'intelligenza del guest medio del parco, troppo concetto virtuale e poco materiale, forse troppo sicuro che diventa insicuro??? ma poi che ANSIAAAAA dove prenotarsi anche per prendere una bottiglia d'acqua :lol:


nota negativa per me, che orrore vedere guardie armate in giro per il parco :roll: non mi sento sicuro e passa un messaggio bruttissimo. Nei parchi SERI, disney ed universal mai vista uno della sicurezza con delle armi, anzi solo personale carinissimo che ti invita a comportati bene
Avatar utente
Messaggio Da peppe2994
#361373 Comunque, quello che viene fatto in questo periodo non deve mica funzionare, serve solo a far vedere a chi di dovere che si sono impegnati per garantire le norme, e rassicurano pure le persone.

Che sarebbe finita così era normale, ma questo in tutti i parchi. L'importante alla fine è solo la regola della mascherina.
Messaggio Da Vespe
#361380
peppe2994 ha scritto:
Che sarebbe finita così era normale, ma questo in tutti i parchi. L'importante alla fine è solo la regola della mascherina.



sono in parte d'accordo. in parte.

la regola della mascherina mi sta bene.ma è una maschera chirurgica non tanto filtrante e protettiva, quindi è anche importante che la gente mi stia lontana quel metro e mezzo.

per dirti che io e mio fratello, siamo usciti da raptor toccandoci le palle, sperando di non esserci preso nulla, perché la fila di attesa lì, è proprio alla welcome to the jungle, freestyle proprio, e i bolli gialli sono stati messi su tutte le serpentine, dove non c'è affatto il metro e mezzo di distanza laterale.

altro caso lampante, la coda di colorado boat, il metro e mezzo laterale, non esiste proprio.

poi magari sbaglio io, parlo tanto per, sono sicuro e certo che tutto questo sistema sia stato visto e approvato da qualche ente sanitario, però molti dubbi li ho avuti.

il classico " fatta la legge, trovato l'inganno"
certo, avevano la mascherina, ero tranquillo, non mi angosciavo, ma su certe cose, secondo me, sono proprio fatte alla carlona.

aggiungo anche di aver visto la security passare per i viali, e quasi MAI dire ai guest di marciare nel senso corretto .
la foto di mino parla chiaro. lore sosta correttamente sul bollo giallo, ma al suo fianco, la coppia di ragazzi è incollata a lui, non rispettando il metro di distanza laterale.
la coda di raptor, era così, ma mille volte peggio.

a questo punto suggerisco al parco, basandomi sulla foto di mino, di mettere nella fila di attesa di mammut, nelle file vuote, chessò, delle X rosse giganti, idem colorado boat, così la gente capisce che li non ci si può stare.

e anche agli operatori attrazioni di impegnarsi un pochino di più di fare annunci su come stare nelle file d'attesa, e che anche i congiunti o come cavolo li chiamate, devono stare separati sui bolli gialli.
Avatar utente
Messaggio Da peppe2994
#361386 Non hai torto, ma è tutta una farsa. Come lo sono state il 50% delle regole. Si fa quel che si può senza impazzire sperando che vada tutto bene, ma mica solo dentro i parchi.
Ad oggi non c'è più l'obbligo del metro di distanza. Solo la mascherina se la distanza è inferiore ad un metro, quindi stando alle regole, è Gardaland che sta esagerando.

Prendiamo gli altri parchi. Che so, Europa Park. C'è il liberi tutti. Niente mascherine per strada, niente segnaletica strana. Solo mascherina in coda e distanti solo sulla carta. A bordo delle attrazioni il distanziamento poi è durato meno di due settimane. Adesso le vetture sono tutte piene a tappo.

Prendiamo anche gli ingressi. Gardaland si è inventato questa serpentina, nessun altro la adotta e gli assembramenti all'ingresso sono all'ordine del giorno.