Ciao, per interagire con noi registrati o accedi al forum. Se vuoi rimanere aggiornato

Messaggio Da riccardo__
#356912 Ah questa non la sapevo. Voglio un attimo approfondire. Ho cercato e sul sito SIAE ho trovato questo:

PARCHI DIVERTIMENTO E PARCHI ACQUATICI

SIAE rilascia licenze per l’utilizzo di musica tutelata all’interno di parchi divertimento e parchi acquatici. Il compenso per diritto d’autore è calcolato in misura percentuale sull’ammontare dei proventi derivanti dalla vendita dei titoli di ingresso al parco. Per gli aderenti ad associazioni di categoria che hanno sottoscritto specifici accordi con la SIAE sono previste riduzioni tariffarie.

Vuol dire che se non venisse diffusa nessuna canzone non dovrebbero pagare nulla alle SIAE?
Avatar utente
Messaggio Da Andrea Ricci
#356916 Si, oppure musica non più coperta da diritto d'autore. (tipo musica classica o canti popolari o musica rilasciata sotto creative common)
Il problema è che se hai delle musiche tue di solito le proteggi.
Avatar utente
Messaggio Da muchwoo
#356921 Dovresti comunque pagare i diritti di utilizzo al compositore della musica.
Riguardo i 200K per la SIAE, non son poi così tanti, ho recentemente montato uno spot dove il cliente ha sborsato oltre 120K per avere una musica "famosa" (purtroppo non posso andare nel dettaglio)... e tra un paio di anni se vogliono rimetterlo in onda ne dovranno spendere altri per il rinnovo dei diritti.
Avatar utente
Messaggio Da birmano
#357424 solo io penso che la stazione di Magma meriterebbe una bella tematizzazione in linea con il tema dell'attrazione? ci vedrei bene la ricostruzione di una centrale che ad intervalli va in allarme con tanto di perdita di vapore e lampeggianti che si accendono. magari pure una bella attesa interattiva.
Avatar utente
Messaggio Da Neno
#357445 Penso che se si debba intervenire, abbia senso rivedere completamente gli spazi a disposizione (coda, pre imbarco. gabbiotto operatori, fast food, ecc), per l'inserimento di un'altra attrazione in quella zona (autoscontri?), alla fine è la prima cosa costruita quando non avevano problemi di spazio. Ora sarebbe meglio iniziare a pensare nell'ottica che lo spazio è finito