Ciao, per interagire con noi registrati o accedi al forum. Se vuoi rimanere aggiornato

Cinema, Musica, TV, Arte...e tutto ciò che rientra nell'intrattenimento culturale (e non)
Avatar utente
Messaggio Da utopia86
#145422 Mhm a me questo Stieg Larsson non convince per nulla...
Trovo i suoi libri troppo prolissi, se avessero 200 pagine in meno mi piacerebbero di più.
Ho capito che il suo stile è molto scorrevole, ma ci sono moltisasimi punti morti nei suoi libri.... :?
Sarò strano, ma solo io lo trovo scontato?
Messaggio Da Dr.Pest
#145424 ...io sto aspettando di comprare Armageddon di Aland D. Altieri su ebay per poi poter leggere Hellgate sempre suo, che fa da continuo al primo libro.

Non mi ricordo se di Altieri ne avevo già parlato...però posso dire che i suoi libri, action-thriller con contorni apocalittici e anche futuristici, sono l'asso di briscola, sono delle letture che mi sono bruciato in pochissimi giorni, cosa più che strana per me che NON sono un appassionato di lettura !! :D

se volete leggervi un film :D ....beh sono i libri giusti !!!

...ah ricordatevi !! ...c'è un ordine di lettura ;)
- Città Oscura
- Città di Ombre
- Kondor
- Ultima Luce
ImmagineImmagineImmagineImmagine
mi mancano all'appello : alla fine della notte, corridore nella pioggia, l'occhio sotterraneo e l'uomo esterno che però non fanno parte della "saga" di città oscura!!

c'è poi la trilogia di Sniper (anche questa mi è piaciuta molto !! :D)

infine ci sono i libri di magdeburg, dovrebbero essere 4...ambientati sta volta nel passato !! ;)
Ultima modifica di Dr.Pest il dom lug 05, 2009 12:19 pm, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
Messaggio Da fabriz830
#145426
Mhm a me questo Stieg Larsson non convince per nulla...
Trovo i suoi libri troppo prolissi, se avessero 200 pagine in meno mi piacerebbero di più.
Ho capito che il suo stile è molto scorrevole, ma ci sono moltisasimi punti morti nei suoi libri.... :?
Sarò strano, ma solo io lo trovo scontato?


Ti dò ragione. Per quanto riguarda "Uomini che odiano le donne" le prime 100 pagine e le ultime 100 possono risultare molto "inutili", insomma tutto l'antefatto e la conclusione potevano essere sicuramente riassunte.
"La Ragazza che giocava col fuoco" soffre meno di questa cosa, ma in parte ha lo stesso difetto (almeno fino a dove sono arrivato io).

Comunque io da grande fan di un autore quale Stephen King (che è risaputo sia lo scrittore prolisso per eccellenza :lol: ) non penso che sia tanto negativo spendere qualche pagina in più per caratterizzare meglio i personaggi.

Trovo che comunque, restando nell'ambito dei grossi autori di best seller, lo sfortunato Larsson scrivesse molto meglio di un Dan Brown o di un Michael Crichton, tanto per fare due nomi.

grazie anche a Dr.Pest per i consigli
Messaggio Da Dr.Pest
#145427
fabriz830 ha scritto:grazie anche a Dr.Pest per i consigli

:D ...oh fabriz...sono gli unici libri che ho comprato e letto di mia spontanea volontà !!!
questo te la dice lunga !!! :D
Messaggio Da Diego-S
#145428 Di Altieri (che conosco solo come traduttore delle Cronache del Ghiaccio e del Fuoco di Martin) mi ispira la trilogia di Magdeburg (aspetto che escano tutti i libri per la Tea)
Intanto mi sto leggendo "Echi Perduti" di Lansdale... per ora non sembra male, appena finisco vi dico qualcosa di più :)
Messaggio Da Dr.Pest
#145447 dovrebbero essere già fuori per la tea .... :| boh..
so che costano di più che i normali... non so perchè :D ...però... adesso non mi ispira tanto quella saga però chissà...magari fra un po di settimane :D ....MAH !!!
Avatar utente
Messaggio Da utopia86
#145451
fabriz830 ha scritto:
Ti dò ragione. Per quanto riguarda "Uomini che odiano le donne" le prime 100 pagine e le ultime 100 possono risultare molto "inutili", insomma tutto l'antefatto e la conclusione potevano essere sicuramente riassunte.
"La Ragazza che giocava col fuoco" soffre meno di questa cosa, ma in parte ha lo stesso difetto (almeno fino a dove sono arrivato io).

Comunque io da grande fan di un autore quale Stephen King (che è risaputo sia lo scrittore prolisso per eccellenza :lol: ) non penso che sia tanto negativo spendere qualche pagina in più per caratterizzare meglio i personaggi.

Trovo che comunque, restando nell'ambito dei grossi autori di best seller, lo sfortunato Larsson scrivesse molto meglio di un Dan Brown o di un Michael Crichton, tanto per fare due nomi.

grazie anche a Dr.Pest per i consigli


Vai tranquillo che superata pagina 400 inizierai a non spportare più certi dialoghi ripetitivi e monotoni.
E il 2 è moltooo meglio del primo.
Anche a me piace King, ma almeno li' si approfondisce realmente il personaggio, benvenute 300 pagine in più... ma in Larsonn.. noia! :lol:
Messaggio Da Diego-S
#145512
Dr.Pest ha scritto:dovrebbero essere già fuori per la tea .... :| boh..
so che costano di più che i normali... non so perchè :D ...però... adesso non mi ispira tanto quella saga però chissà...magari fra un po di settimane :D ....MAH !!!


Di sicuro sono usciti i primi due di Magdeburg, il terzo a Padova non l'ho mai visto (e dire che ho girato tipo 4 librerie) quindi ho deciso di passare, tanto di roba ne ho tantina da leggere (Martin in primis :-D)
Avatar utente
Messaggio Da fabriz830
#148329 Immagine
Ho detto che l'avrei letto... e l'ho fatto. Scritto piuttosto bene, tradotto da cani (non c'è un congiuntivo giusto... una cosa che fa rabbrividire se si pensa che è un libro per giovanissimi). Però non è il mo genere... infatti ho fatto molta fatica a finirlo. Non so se leggerò i seguiti.. di certo non lo farò a breve.

Immagine
il libro da cui è stato tratto il prossimo film di Ang Lee. Molto divertente. La storia autobiografica di un ragazzo proprietario di un motel nella cittadina di White Lake in cui si tenne il famoso festival di musica rock.
Avatar utente
Messaggio Da angelo95
#148361 Io leggo solo ed esclusivamente fumetti della banda disney del magazine: topolino, il mensile paperino e altri libri come i grandi classici, dinastia dei paperi :D
Messaggio Da Diego-S
#148367 beh, se escludiamo la roba più recente (topolino negli anni è un po' scaduto) andando indietro di un 15-20 anni si possono trovare delle vere e proprie perle :)

Piuttosto, ho finito (da un paio di settimane abbondanti) Echi Perduti... non è male, scorre che è un piacere ma Lansdale non è in perfetta forma su questo libro, che risulta privo di quei colpi di genio a cui mi ha abituato... insomma,meglio leggerlo nella serie di Hap e Leonard o nella trilogia del Drive in :)
Avatar utente
Messaggio Da Hermy
#148430 Fabriz per HP, se intendi la mancanza di congiuntivi nel personaggio di Hagrid è voluta... cmq non lo ricordo bene come sia scritto... andrò a rivedermelo :D
Avatar utente
Messaggio Da fabriz830
#148485 lo spero proprio... ci sono dei passaggi veramente allucinanti.
Comunque posso dire con quasi certezza che non sarei diventato un fan di harry potter neanche se fossi nato una decina di anni dopo. I miei gusti sono sempre stati diversi, anche da piccolo... infatti sono cresciuto con la gli Horror (o anche i mitici gialli) Superjunior. Li divoravo. :lol:
Immagine
chiunque se li ricordi ha avuto un'infanzia felice :mrgreen:
Avatar utente
Messaggio Da Minocoaster93
#148518
Hermy ha scritto:Fabriz per HP, se intendi la mancanza di congiuntivi nel personaggio di Hagrid è voluta... cmq non lo ricordo bene come sia scritto... andrò a rivedermelo :D

sisi è voluto è scritto nelle note alla traduzione :D
Avatar utente
Messaggio Da utopia86
#149178 Immagine
Riassunto da ebay :
Una vecchia signora indiana in una botteguccia di Oakland, California, con le sue mani nodose sfiora polveri e semi, foglie e bacche, alla ricerca del sapore più squisito o del sortilegio più sottile. E' Tilo, la Maga delle Spezie. La sua storia inizia in uno sperduto villaggio indiano dove la rapiscono i pirati, attratti dai suoi arcani e misteriosi poteri, per portarla su un'isola stregata e meravigliosa. Lì Tilo apprende la magia delle spezie che in America le permetterà di aiutare chi, come lei, si è lasciato l'India alle spalle. Nella Bottega della Maga, dunque, sfilano vite e desideri, fatiche e speranze d'immigrati, e le spezie, con i loro mille, minuscoli occhi, scrutano ogni gesto della loro signora.

Ci sono ricascato ancora.
Quando entro in una libreria dovrei dare più ascolto alla mia vocina interiore che mi intima perentoria di allontanarmi dallo scaffale dove sono esposti i bestsellers.
Dovrei.
Ma si sa la volontà è la più volubile tra le inclinazioni dell'animo umano e quindi... ho peccato di nuovo.
Come resistere infatti a spezie, cultura indiana e magia temi trattati ne " La maga delle spezie" di Chitra Banerjee Divakarun ? Le ultime resistenze sono crollate davanti al sibillino consiglio di una mia amica....
Mai cedere , mai! Mi sono ritrovato cosi' tra le mani un libro che ha molte pretese ma davvero poca sostanza.
L'autrice infatti, attraverso il veicolo stilistico della favola, vorrebe parlarci della condizione degli immigrati indiani in Usa ma ci riesce poco e male e superate le prime 50-60 pagine scivola in una banalissima quanto noiosa storia d'amore stile Harmony che si trascina stancamente fino ad un epilogo sconcertatamente vuoto di siginificato.
Dalla sua questo libro ha un'ottima scorrevolezza( dote comune a tutti i bestsellers ) e un interessante inizio supportato sopratutto dal caraterre fiabesco dell'opera e dai continui rimandi alla cultura indiana e alle caratteristiche magiche delle spezie. Ma dopo un pò l'interesse svanisce, l'iter narrativo diventa ripetitivo e subentra l'insulsa storia d'amore...
In una parola sola : Noioso. Tanto fumo e pochissimo arrosto.
Sconsigliato.